Economia Trasporti

I bus dell’estate non fermano nel Ragusano

Flixbus dimentica la provincia iblea, Itabus tutta la Sicilia

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/27-05-2021/i-bus-dell-estate-non-fermano-nel-ragusano-500.jpg I bus dell’estate non fermano nel Ragusano

 Ragusa – Provincia iblea fuori dalle tratte del sistema di trasporto nazionale, anche privato. In vista dell'estate, FlixBus ha portato a oltre 200 il numero delle città connesse in tutta Italia: ce ne fosse una nel Ragusano. Eppure la rete di pullmann tedeschi ne collega tante di grandi e medie dimensioni al Sud: Napoli, Salerno, Caserta, Bari, Andria, Lecce, Taranto, Matera, Cosenza, Reggio Calabria e - in Sicilia - Palermo, Catania, Messina e Siracusa, oltre a stazioni balneari di prestigio come Taormina. Da oggi pure Enna, Caltanissetta, Canicattì e Agrigento saranno collegate con 11 centri italiani.

Ma nonostante il dichiarato obiettivo di “valorizzare il patrimonio paesaggistico, artistico e culturale”, per l'azienda bavarese il nostro territorio è come se non esistesse: le sue corriere ci girano attorno, senza fare scalo. Va meglio con la nuova a compagnia tricolore Itabus? Macchè: la nuova impresa, che ha tra gli azionisti Flavio Cattaneo e Luca Cordero di Montezemolo, si è scordata proprio di tutta la Sicilia. La flotta 300 autobus partita stamattina collegherà tutte le regioni del Paese tranne le due grandi Isole, il Friuli e la Val d’Aosta.


© Riproduzione riservata