Economia Napoli

Il Boss Delle Cerimonie, castello in crisi, persi 100 posti di lavoro

Imma Polese: "Abbiamo cancellato ogni evento. Questo 2020 è da dimenticare completamente, tra dolori, lutti e morte sociale”

Il Boss Delle Cerimonie, castello in crisi, persi 100 posti di lavoro

Napoli - “La situazione è davvero drammatica, abbiamo cancellato ogni evento”. Il Castello delle cerimonie è in crisi a causa del covid. A confessarlo Imma Polese, figlia del compianto Don Antonio Polese, reso celebre  dalla serie tv “Il Boss delle cerimonie”. Il covid infatti ha messo in crisi il mondo del wedding e degli eventi in generale. 

Gli eventi annullati sono stati molti: “Trecentocinquanta, forse quattrocento. Ormai ho perso il conto delle disfatta, tra cerimonie e matrimoni. Si rende conto? Quattrocento sogni spezzati e tutto quel lavoro sottratto alla filiera. Poco fa abbiamo chiuso un contratto per un matrimonio, la data è 30 giugno 2022”.

Il declino è stato progressivo: “Piano, piano: prima dell’ultimo decreto in una sala da mille metri entravano centocinquanta persone, in totale sicurezza. E si riusciva, bene o male, a lavorare. Adesso siamo fermi completamente, E con noi dipendenti e fornitori. Diciamo che l’ultimo decreto ci costringe a pensare negativo, non riusciamo a trovare speranze o sorrisi. Abbiamo sempre avuto numero alti, davamo da lavorare a oltre cento persone. Quest’anno segniamo il punto zero”.

Il castello delle cerimonie di Napoli è la location del famoso reality tv di Real Time
Il famoso reality in cui si organizzano sfavillanti feste di compleanni e matrimoni è una delle destinazioni più curiose di chi fa visita a Napoli.

Questa splendida villa ospita ogni anno centinaia di eventi ed è famoso in tutta Italia grazie al successo del programma che va in onda dal 2014 su Real Time.  Il famoso castello delle cerimonie si trova a Sant’Antonio Abate. Questo piccolo comune è ricco di luoghi di grande interesse culturale e artistico, nonché di monumenti. Il pezzo forte, naturalmente, è il castello del reality. Pochi sanno che in realtà questo Castello è un hotel, il Grand Hotel La Sonrisa.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1606315385-3-crai.gif

Nel programma viene, giustamente, chiamato “castello” per via dell’imponenza della sua immensa struttura in stile barocco e i suoi arredi particolari. Si tratta di un Castello signorile sorto a seguito dalla restaurazione di una bellissima villa del ‘700. Si contraddistingue per le dimensioni, l’eleganza e il suo stile veneziano. Sicuramente un hotel fuori dagli schemi.

La struttura conta oltre 50 stanze, ma i luoghi più importanti sono: la Sala Reale, la Sala Luigi XV e la Sala Piscina. Già all’ingresso è d’impatto la magnificenza dell’immensa hall, composta da saloni lussuosissimi, ampi spazi e bellissimi affreschi sui soffitti. Una delle sale più famose è la Luigi XV. Uno spazio elegante e raffinato, con parti in legno scolpito che lo rende molto accogliente.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1588575428-3-di-raimondo-bmw.gif

La Sala Reale, invece, è la stanza principale, interamente dipinta a mano. L’arredamento è pregiato e ricercato, con numerosi pezzi fatti a mano. Per le grandiosi feste non può mancare la console per movimentare le serate più divertenti. Parliamo, quindi, di spazi molto importanti. Infatti, il locale può ospitare fino ad un massimo di 300 persone. La sala Piscina, in total white,è ampia e molto luminosa, ed è situata vicino alla piscina esterna. Una delle caratteristiche che rende unico questo castello è la presenza di un eliporto. Si tratta di uno spazio interamente dedicato agli ospiti importanti che partecipano al programma televisivo. In più, la struttura dispone di sale congressi fornite delle più moderne attrezzature multimediali, telematiche e sistemi audiovisivi per incontri, riunioni, meeting e congressi da 20 a 800 persone.
 


© Riproduzione riservata