Economia Ragusa

Stabilimenti balneari aperti dall’1 maggio, la denuncia di uno sciclitano

Antonio Firullo, gestore di un lido a Pozzallo: “I Comuni non stanno alle regole”

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/08-04-2022/stabilimenti-balneari-aperti-dall-1-maggio-la-denuncia-di-un-pozzallese-500.jpg Antonio Firullo, gestore di un lido: “I Comuni non stanno alle regole”

 Pozzallo - Bagno in stabilimenti attrezzati solo dal primo maggio, nel ragusano come in tutta la Sicilia: nel frattempo, c'è la spiaggia libera. I turisti in cerca di un posto al sole dovranno accontentarsi, ancora per 3 settimane, di un aperitivo o un pranzo in riva al mare. I 2mila gestori dei lidi dell'Isola (su cui già pesa la scadenza delle concessioni nel 2023) speravano di cominciare a montare prima sdraio, pedane e ombrelloni - come in Toscana e in Liguria - e puntano il dito contro i ritardi delle Asp nella campionatura delle acque, per stabilirne la salubrità.

Nel 2018, ad esempio, si partì ad aprile. Per ora, invece, potranno solo battere scontrini per le consumazioni in bar e chioschi e portarsi avanti nell’allestimento dei servizi di salvataggio, nel noleggio delle attrezzature e soprattutto nell’arruolamento del personale. L’ha deciso l’assessorato regionale alla Salute, fissando la chiusura della stagione balneare al 31 ottobre 2022. Naturalmente i mancati introiti di aprile ricadranno sulle tasche dei bagnanti, mettici pure il caro bollette: secondo gli operatori un caffè in spiaggia, quest’anno, costerà in media 20 cent in più.

Il colpo di grazia al comparto viene dalla burocrazia lumaca: "I Comuni non applicano le norme - denuncia Antonio Firullo, presidente regionale di Assobalneari e gestore di un lido a Pozzallo -, installano tardi la cartellonistica e non puliscono per tempo i tratti di spiaggia libera di loro competenza. A maggio le spiagge sono ancora abbandonate a se stesse". A Scoglitti il lungomare Lanterna sarà occupato durante tutta l’estate da un cantiere, ma non è ovunque così in provincia: a Donnalucata, tanto per fare un altro esempio,  s’è già provveduto già a ripulire i fondali del porticciolo dalle alghe.


© Riproduzione riservata