Economia Immobiliare

Vendesi palazzi storici nobiliari, per sentirsi principi FOTO

Vivere in una dimora d’epoca non è un sogno impossibile, il problema è ristrutturarla

 Ragusa - Non c’è solo il Castello dei Naselli in vendita a Comiso, su cui la Regione ora sta posando gli occhi: proprio di fronte all’antica dimora aragonese è stato ristrutturato da qualche anno e messo sul mercato un altro pezzo storico cittadino. Lo vediamo nelle prime 4 foto della gallery ricavate da Google per non fare pubblicità alle agenzie immobiliari, che usano marchiare gli immobili coi loro loghi come bestiame: un palazzo intero di quasi 400 mq vicino alla chiesa di San Biagio, al costo di 780mila euro.

Eppure a Santa Croce Camerina (foto 5 e 6) ne abbiamo trovata un’altra ancora più grande, col giardino e più vicina al mare, che costa quasi la metà: anche questa ha ormai di storico solo la facciata e dentro è stata completamente restaurata in materiali di pregio. A voler cercare se ne trovano di occasioni, per chi ha la fissa di abitare in palazzi nobiliari d’inizio Novecento: alcuni conservano ancora gli interni d’epoca, come mostrato in una nostra recente inchiesta sulla città di Ispica

Ancora meno cari due palazzi interi in vendita a Ragusa: il primo (foto 7 e 8) è completamente da ristrutturare; il secondo altrettanto (foto 9), e risale addirittura al 700. Della stessa epoca ce n’è pure nel centro di Ibla (foto 10-12), nell'ex sede della Bapr. Tutti immobili plurifamiliari, a prezzi sotto i mille euro al mq e, col superbonus 110%, dovrebbe essere possibile rimettere a nuovo gratuitamente almeno facciate e infissi.

A Modica - dove sui siti figura ancora in vendita la casa museo di Salvatore Quasimodo – ci sono almeno 3 palazzi nobiliari in città, costruiti tra il 1.700 e il 1.800, grandi quattro volte tanto e – nonostante siano anch’essi da rimettere a posto - superano il milione. Uno è proprio sotto l'orologio del Castello dei Conti, alle spalle della cattedrale di San Pietro (foto 13-16). Sono solo alcuni esempi.

Anche le campagne offrono decine di ville e tenute storiche in vendita: vicino Donnafugata ce n’è una col corpo centrale risalente al 1600, in frazione di Fringitini addirittura al 1.500. E poi ci sono i luoghi “stregati”: come il castello di Filippo, che non vuole nessuno; o La Pineta di Chiaramonte Gulfi e la Casina Rossa di Scicli, che nono sono neanche in offerta.  


© Riproduzione riservata