Esteri Turchia

Aiuta per ore le ricerche del disperso, ma la persona scomparsa è lui

Il 50enne Beyhan Mutlu, ubriaco, ha passato la notte a cercare se stesso con i volontari

Aiuta per ore le ricerche del disperso, ma la persona scomparsa è lui

 Una notizia divertente e incredibile al tempo stesso arriva dalla Turchia dove il 50enne Beyhan Mutlu si è unito alle ricerche di un disperso, senza rendersi conto che la persona che stavano cercando era proprio lui: l’ha capito solo quando uno dei soccorritori ha urlato il suo nome. E' accaduto nei giorni scorsi nella località di Inegöl.

L’uomo era in un locale con degli amici quando, su di giri per l’alcol bevuto, s’è alzato dal tavolo dirigendosi verso i boschi, forse in cerca di una boccata d’aria fresca. Vedendo che non tornava, però, le persone che erano con lui hanno allertato le autorità locali, che hanno subito organizzato una squadra di soccorritori, a cui si sono uniti diversi volontari (foto).

Secondo quanto riportano le testate internazionali, tra cui il Daily Mail, il 50enne a un certo punto s’è imbattuto nel gruppo di ricerca, unendosi ai volontari e cercando se stesso inconsapevolmente finché, dopo ore, uno dei presenti ha urlato finalmente il suo nome, e lui ha risposto: "Che c’è?". Dopo aver chiarito la situazione, la polizia lo ha riportato a casa. 


© Riproduzione riservata