Esteri Parigi

Morto Jean-Louis Trintignant. Recitò con Gassman ne "Il sorpasso"

Morto Jean-Louis Trintignant, mostro sacro del cinema francese: aveva 91 anni

Parigi - Jean-Louis Trintignant, mostro sacro del cinema francese, è morto a 91 anni. Da tempo soffriva di cancro alla prostata. Tra i suoi film anche "Il conformista" (1970) di Bernardo Bertolucci e "Il sorpasso" con Vittorio Gassman (1962). Nel 2018 Trintignant aveva annunciato la fine della sua carriera dopo 60 anni. «Le cinéma, c'est fini», aveva spiegato.

Figura chiave del cinema e del teatro francese, l'attore di «E Dio... creò la donna», «Un uomo e una donna» e «Amore» è morto «serenamente, di vecchiaia, questa mattina, nella sua casa, nel Gard, circondato dai suoi cari», ha affermato la moglie. Il suo funerale si svolgerà in privato. Entrato nella storia del cinema con «Un uomo e una donna» di Claude Lelouch, dove ha interpretato un pilota innamorato di Anouk Aimée, Trintignant ha vinto il premio come miglior attore al Festival di Cannes per «Z» di Costa Gavras nel 1969 e un César come migliore attore per «Amour» (2012) di Michael Haneke, film che vinse la Palma d'oro. La sua ultima apparizione sul grande schermo risale al 2019 con «Gli anni più belli di una vita», dove ha ritrovato la sua compagna artistica Anouk Aimée e il regista Claude Lelouch. La sua vita è stata segnata da diverse tragedie tra cui la morte della figlia Marie nel 2003, anche lei attrice, uccisa dal suo compagno, il cantante Bertrand Cantat. Dramma che aveva suscitato scalpore in Francia e messo in luce la violenza contro le donne.


© Riproduzione riservata