Giudiziaria Siracusa

Bomba al Bar Viola, catturato il “vendicatore” VIDEO

Una banale lite con il titolare all’origine del micidiale attentato

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-05-2022/bomba-al-bar-viola-catturato-il-vendicatore-video-500.jpg Bomba al Bar Viola, catturato il “vendicatore” VIDEO

 Siracusa - La squadra mobile siracusana ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti del soggetto ritenuto responsabile del danneggiamento, mediante esplosione di un ordigno rudimentale, perpetrato nella notte del 6 gennaio 2021 ai danni del noto “bar Viola”, nel cuore di Ortigia. Si tratta di un 32enne del posto che avrebbe collocato, in prossimità dell'esercizio, un congegno esplosivo connotato da spiccate potenzialità offensive, tanto da causare la devastazione di buona parte dell’immobile.

La polizia intervenne sul luogo dell'attentato (nel video) alle 2 di notte, solo grazie alle decine di segnalazioni giunte al centralino per il forte boato che svegliò i residenti. La bomba carta mandò in frantumi una delle porte di ingresso del locale, danneggiando sia il telaio in metallo che la soglia in marmo, nonché le pareti e il soffitto, in più parti scheggiate dalla forza dirompente della detonazione: così violenta che la scientifica non riuscì a repertare alcun frammento di materiale riconducibile all’ordigno, andato completamente distrutto dalla deflagrazione.

Solo con l’intervento del Nucleo artificieri della Questura catanese si scoprì la reale potenzialità lesiva del manufatto, "avente il requisito della micidialità”. A quasi un anno e mezzo dall'episodio, testimonianze e immagini girate dalle telecamere hanno permesso di ricostruire anche il singolare “movente” della vicenda. Non il classico atto intimidatorio a scopo estorsivo, ma una ritorsione personale per futili motivi: un banale alterco verbale all’interno del bar, “vendicato” in questa maniera. Il 32enne, già ai domiciliari per altri reati, è ora in carcere.


© Riproduzione riservata