Giudiziaria L’intercettazione

Denise, Anna Corona: “Lo vuoi sapere cu fu tanno? Io cu Giuseppe"

Su questa frase, al telefono con la figlia, si basa il no di Piera Maggio all'archiviazione

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/27-10-2021/denise-anna-corona-lo-vuoi-sapere-cu-fu-tanno-io-cu-giuseppe-500.jpg Denise, Anna Corona: “Lo vuoi sapere cu fu tanno? Io cu Giuseppe"

 Mazara del Vallo - "Lo vuoi sapere cu fu tanno? Io cu Giuseppe". E' la frase pronunciata da Anna Corona intercettata dai carabinieri lo scorso 25 maggio nell'ambito delle indagini, riaperte improvvisamente in primavera - a 17 anni dalla scomparsa di Denise Pipitone - dalla stessa Procura di Marsala che a settembre ne ha poi chiesto l'archiviazione.

Le parti civili - i genitori della bambina scomparsa Piera Maggio e Piero Pulizzi, rappresentati dagli avvocati Giacomo Frazzitta e Piero Marino - si sono opposte alla chiusura del nuovo fascicolo - che in pochi mesi ha sollevato un valzer mediatico di avvistamenti e testimoni fake, facendone aprire altri per falso - perché per loro queste e altre parole pronunciate non solo al telefono ("a picciriddra morse", "a Piera le si deve bruciare il cuore") si riferirebbero proprio alla sparizione della piccola. Il "Giuseppe" di cui parla la donna è il 53enne Della Chiave, unico coinvolto nell'inchiesta trapanese insieme alla donna?

I pm, in verità, non l’hanno mai identificato. Va ricordato che la 58enne madre Jessica Pulizzi, sorellastra di Denise, è stata già processata per sequestro di minore e assolta in tutti i gradi di giudizio. Il gip di Marsala deciderà il prossimo 23 novembre sull'opposizione alla richiesta di archiviazione: potrebbe essere davvero il punto all’ultimo capitolo di una vicenda senza fine, altrimenti i pm dovranno proseguire ancora a investigare.


© Riproduzione riservata