Giudiziaria Modica

Donna morta a Marina di Modica, autopsia non chiarisce ancora dubbi

La salma è stata retituita ai familiari

Donna morta a Marina di Modica, avviso di garanzia per medico curante

Modica - Si indaga sulla morte della signora 60enne, morta lunedì scorso a Marina di Modica, in circostanze ancora tutte da chiarire, e dopo che le era stato somministrato dalla consuocera, in intramuscolo, un antibiotico prescritto dal medico curante.

Come disposto dal Pubblico ministero, Monica Monego, è stata eseguita l’autopsia sul cadavere da parte del medico legale, il dott. Frascesco Coco di Siracusa, del dott. Pietro Zuccarello di Catania, tossicologo, del dott. Vincenzo Cilia, per la parte offesa e del dott. Giuseppe Algieri, per l’indagato. Secondo fonti investigative, dall’esame macroscopico non parrebbe si evincano elementi certi sulle cause dell’avvenuto decesso. E’ evidente che saranno gli esami istologici e chimico tossicologico a chiarire se quell’arresto cardiaco sia stato indotto da qualche farmaco e di conseguenza gli eventuali profili di addebito.

I carabinieri, cui la Procura ha delegato l’attività d’indagine a seguito della denuncia del marito della vittima, hanno notificato al medico di base un avviso di garanzia e non trascurano alcuna ipotesi.
La donna, che soffriva di broncopatia, pare non avesse mai sofferto di altre patologie. La salma, intanto, è stata restituita ai familiari.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg