Giudiziaria Modica

Il depuratore della Fiumara non inquina. Tribunale assolve sindaco

L'ipotesi accusatoria riguardava episodi di presunto sversamento di rifiuti liquidi defluenti dal depuratore verso il Torrente Modica-Scicli

Il depuratore della Fiumara non inquina. Tribunale assolve sindaco

Modica - Con la sentenza di oggi 14.05.2021, il Tribunale di Ragusa, (Giudice Dott. Vincenzo Ignaccolo), ha assolto con formula piena gli imputati, e segnatamente il Sindaco del Comune di Modica, Ignazio Abbate, il Responsabile pro tempore P.O. del IV settore Ecologia e Sviluppo Giovanni Pluchino, il Direttore tecnico pro tempore del depuratore Salvatore Vindigni, l'Amministratore pro tempore della Servizi Per Modica S.r..l. Antonio Guastella.

L'ipotesi accusatoria riguardava episodi di presunto sversamento di rifiuti liquidi defluenti dal depuratore verso il Torrente Modica-Scicli-Passo Gatta nel periodo compreso tra Marzo 2015 e Maggio 2015 in occasione di piogge particolarmente intense o di afflussi anomali riscontrati al depuratore. Con riferimento al Sindaco e al Dirigente Pluchino venivano contestate condotte omissive relative alla asserita mancanza di titoli autorizzativi, e segnatamente l'autorizzazione per le emissioni in atmosfera e il conferimento di rifiuti liquidi derivanti dalle fosse settiche (bottini).

Il Tribunale, all'esito del giudizio di primo grado, ha accolto la tesi difensiva dell'insussistenza di tutti i reati contestati, sostenuta dal collegio di difesa, disponendo altresì il dissequestro del depuratore di contrada Fiumara. Segnatamente nel corso del giudizio è stato dimostrato che nessuna attività di smaltimento illecito di rifiuti liquidi è stata posta in essere e che le autorizzazioni rilasciate erano in regola.


© Riproduzione riservata