Giudiziaria Ragusa

Indagine dei Nas su assunzioni e stabilizzazioni all'Asp di Ragusa

Ragusa, indagine dei Nas su assunzioni di personale amministrativo e stabilizzazioni

Indagine dei Nas su assunzioni e stabilizzazioni all'Asp di Ragusa

Ragusa - Asp delle mie trame…verrebbe da dire. L’inchiesta di Ragusanews prova a svelare i retroscena delle manovre del palazzo dove ha sede l’azienda sanitaria, che ha un bilancio di 500 milioni di euro.
Avevamo raccontato, qualche settimana fa, di una visita dei Carabinieri dei Nas nella sede di Piazza Igea per l’acquisizione di alcuni documenti riguardanti la selezione di personale amministrativo assunto all’Asp. L’azienda si affrettò a smentire, circoscrivendo quella visita dei militari dell’arma ad attività di routine.

Da ambienti vicini alla Procura della Repubblica di Ragusa arriva invece la conferma. L’inchiesta sulla quale gli inquirenti si stanno concentrando riguarda non solo la selezione di alcune posizioni di personale amministrativo, ma apre su un nuovo capitolo.
Dove? Nel settore che rappresenta uno dei gangli vitali dell’azienda sanitaria. Quell’altura è zona sacra. Il Servizio programmazione e controllo di gestione- sistemi informativi e statistici.

Qui, la domanda è come diventare Direttore di struttura semplice senza avere mai preso parte a un concorso pubblico. La notizia è mediaticamente sensibile perchè le porte girevoli dell’Asp, danno prova di come, con estrema disinvoltura, si possa passare da funzionario della Regione a dirigente dell’Asp a tempo indeterminato senza passare dalla forche di un concorso pubblico, ma solo selezioni.
Ne è l’esempio Riccardo Giammanco e la sua veloce scalata ai vertici dell’azienda. Dal 2015 al 2019 con contratto a tempo determinato entra già con i gradi di dirigente amministrativo all’IRCCS Neurolesi Bonino Pulejo di Messina, dove il Direttore Generale è l’architetto Angelo Aliquò. Comincia la sua escalation.

Nel 2018  Giammanco viene incaricato, con apposita nota a firma del Direttore Generale Aliquò, quale repsonsabile di Struttura Complessa. 
Si affaccia a Ragusa con a delibera del 23 dicembre 2019. Con un avviso interno gli viene conferita la Direzione della struttura semplice per il controllo di gestione alle dipendenze del direttore generale. Qui, Direttore Generale è l’architetto Angelo Aliquò. Alla selezione partecipano due dirigenti amministrativi in servizio presso l’Asp. Requisito? Avere prestato servizio dirigenziale per almeno 5 anni. Vince la selezione.
Nel novembre del 2020 altra corsa. Stavolta è di scena il bando per affidamento dell’incarico dirigenziale della Unità operativa complessa. Anche qui solo due istanze presentate. Una dirigente ha un contratto a tempo indeterminato, il dott. Giammanco con contratto a tempo determinato. In esito alla valutazione di curricula, pur risultando entrambi i candidati idonei, il dott. Riccardo Giammanco viene scelto. Risulta in possesso dell’esperienza in termini di formazione e competenza maturata nel settore della programmazione e controllo di gestione. Dal 1 gennaio 2021 è Direttore di UOC per i successivi 5 anni. Ma l’escalation dirigenziale non finisce qui.
Il genius loci è sempre l’Asp di Ragusa. Il 30 luglio 2021 arriva per lui il traguardo della stabilizzazione a tempo indeterminato. Ovviamente, unico partecipante perché, si legge nella delibera, non c’erano altri soggetti in possesso dei requisiti previsti. Segue…


© Riproduzione riservata