Giudiziaria Palermo

Mafia e voto di scambio: arrestato candidato di centrodestra in Sicilia

Salvatore Ferrigno. Esponente di Popolari Autonomisti, nella coalizione che sostiene Schifani. L'accusa: soldi e favori in cambio voti

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/23-09-2022/mafia-e-voto-di-scambio-arrestato-candidato-di-centrodestra-in-sicilia-500.jpg Mafia e voto di scambio: arrestato candidato di centrodestra in Sicilia

Palermo - Il candidato alle Elezioni regionale siciliane di centrodestra Salvatore Ferrigno, 62 anni, è stato arrestato nella notte dai Carabinieri con l'accusa di scambio elettorale politico-mafioso. Ferrigno è candidato nella lista dei Popolari Autonomisti di Raffaele Lombardo, lista della coalizione che sostiene l'ex presidente del Senato Renato Schifani nella corsa alla presidenza della Regione siciliana.

In manette anche il boss Giuseppe Lo Duca e Piera Lo Iacono. Quest'ultima, secondo gli inquirenti, avrebbe fatto da intermediaria tra il politico e i boss mafiosi. L'indagine è stata coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Guido. Secondo l'accusa, il candidato, di Carini (Palermo), avrebbe promesso favori e denaro all'esponente di Cosa nostra in cambio di voti. Ad 'incastrarlò ci sarebbero diverse intercettazioni ambientali, anche di pochi giorni fa.


© Riproduzione riservata