Giudiziaria Scicli

Nas, controlli su priorità di accesso alle vaccinazioni

Le indagini sono in corso a Scicli, per un 'passaparola' avvenuto nel giorno dell'Epifania grazie al quale sarebbero stati vaccinati soggetti non aventi diritto

Nas, controlli su priorita' di accesso alle vaccinazioni

Scicli - "I gruppi dei Nas stanno portando avanti alcune indagini specifiche per verificare che siano state rispettate, nell'accesso alle vaccinazioni anti-Covid, le priorità previste. I controlli sono partiti in genere da segnalazioni di cittadini che si sono visti scavalcati nella lista, e in alcuni casi sono state rilevate irregolarità, ma in altri si è trattato di segnalazioni poi rivelatesi prive di fondamento. Comunque, per ora si tratta di pochi casi isolati".

Lo fanno sapere i Nas all'Ansa. Oltre al noto episodio presso la Asl di Modena, dove le irregolarità riguardavano alcune dosi avanzate rispetto a quelle di cui era stata prevista la somministrazione, le indagini sono in corso a Scicli, in provincia di Ragusa, per un 'passaparola' avvenuto nel giorno dell'Epifania grazie al quale sarebbero stati vaccinati soggetti non aventi diritto per la mancata presentazione di chi era in lista, e per alcuni casi di vaccinati 'fuori lista' emersi in Puglia, a Brindisi. A Carbonia, in Sardegna, le indagini dei Carabinieri del Comando Tutela della Salute sono partite dalla segnalazione di un sindacalista, ma da una prima verifica sull'elenco dei vaccinati non sarebbero emerse situazioni anomale.

Intanto i controlli dei 38 Gruppi dei Nuclei Antisofisticazione dei carabinieri proseguono quotidianamente in tutti i punti vaccinali per verificare le modalità con le quali vengono conservate le dosi e per accertare che tutte le indicazioni per la somministrazione vengano rispettate.
"Qualsiasi eventuale irregolarità - precisano i Nas - verrà segnalata all'autorità giudiziaria".


© Riproduzione riservata