Giudiziaria Pozzallo

Nave Open Arms sotto sequestro a Pozzallo, Salvini: E io processato

Open arms: Salvini,nave sequestrata ma a processo ci vado io

Nave Open Arms sotto sequestro a Pozzallo, Salvini: E io processato

Pozzallo - "In questo momento la nostra nave si trova a Pozzallo e sta subendo una ispezione severissima: noi non sappiamo nulla di politica, a noi importano la protezione e il rispetto delle vite umane". Così il fondatore di Open Arms, Oscar Camps, nel corso di una conferenza stampa in remoto dipo il rinvio a giudizio del senatore della Lega Matteo Salvini, rispondendo a una domanda sui rapporti tra la Ong e il governo
guidato da Mario Draghi. "Per noi chiunque sia al governo è lo stesso, ci importa soltanto di salvare le vite dei più deboli", conclude Camps.

La Open Arms è in fermo amministrativo da ieri sera. La nave della Ong catalana è stata sottoposta dalla Guardia costiera a una lunga ispezione, durata 17 ore, al termine della quale è stato emesso il provvedimento di fermo. La Open Arms non può dunque lasciare la banchina del porto di Pozzallo a cui è attraccata, nemmeno per recarsi in Spagna dove in effetti stava per dirigersi. Singolare la coincidenza: l’ispezione avveniva nelle stesse ore in cui a Palermo si consumava l’ultimo atto dell’udienza preliminare per il «caso Open Arms» e il gup Jannelli rinviava a giudizio il leader della Lega, ed ex ministro dell’Interno nel governo Conte 1, Matteo Salvini, per sequestro di persona e rifiuto d’atti d’ufficio.

La Open Arms è nel porto di Pozzallo dallo scorso 15 aprile, dopo aver completato in rada il periodo di quarantena seguito all’ultimo salvataggio di migranti. Ieri sulla Open Arms si sono presentati militari della Guardia costiera giunti appositamente da Genova per un «Port State control», un’ispezione di bordo prevista dai regolamenti internazionali per navi che non battono bandiera nazionale. I controlli sono stati minuziosi e sono andati avanti per ore, concludendosi solo in serata. Il fondatore della Ong, Oscar Camps, pubblicando una foto della «severissima ispezione» di ieri, si chiede se si sia trattato di «una vendetta». Secondo la Guardia costiera, invece, il «Port State control» era dovuto in quanto ogni nave straniera dei Paesi che aderiscono alla convenzione internazionale ne deve effettuare uno almeno ogni 12 mesi e la Open Arms aveva superato questo limite. La nave, al termine dell’ispezione, è stata dunque fermata e il provvedimento resterà in vigore fino a quando non verranno rimosse le anomalie segnalate dalla Guardia costiera.

Open arms: Salvini, nave sequestrata ma a processo ci vado io
"Da ieri Open Arms è sotto sequestro nel porto di Pozzallo a causa di numerose irregolarità scoperte dalla Guardia Costiera. Ma a processo ci vado io... Avanti a testa alta, il tempo e' galantuomo". Cosi' il leader della Lega, Matteo Salvini su Twitter.


© Riproduzione riservata