Giudiziaria Ragusa

Quelli che costruiscono le case abusive dentro le grotte a Ragusa

Aveva costruito un appartamento in grotta con tanto di servizi igienici

Ragusa - Aveva costruito un appartamento in grotta con tanto di servizi igienici. 
La Polizia Municipale e i Carabinieri di Ragusa hanno sequestrato un cantiere in una grotta rupestre.
Nell'ambito delle operazioni finalizzate alla tutela del territorio, in un’area sottoposta a vincoli paesaggistici, archeologici e idrogeologici, la Squadra Edilizia della Polizia Municipale, insieme al personale della stazione dei Carabinieri di Ragusa Ibla, ha sottoposto a sequestro preventivo una grotta naturale rupestre dove erano in corso di esecuzioni lavori edili.

Grazie alla realizzazione di una parete esterna in mattoni forati, nella quale sono state ricavate le aperture per una porta e una finestra, un privato stava provvedendo alla chiusura dell'ingresso della predetta grotta e quindi alla sua privatizzazione. All'interno della grotta è stato inoltre realizzato un ambiente da adibire a servizi igienici. Tali opere hanno determinato una trasformazione permanente del paesaggio esistente.

L’autore del reato è stato denunciato e la documentazione trasmessa in Sovrintendenza e a tutti gli organi giuridicamente interessati.


© Riproduzione riservata