Giudiziaria Scicli

Silvio Galizia, latitante, arrestato a Capoverde

L'ex consigliere provinciale Silvio Galizia era stato condannato per violenza sessuale

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/25-01-2022/silvio-galizia-latitante-arrestato-a-capoverde-500.jpg Silvio Galizia, latitante, arrestato a Capoverde

Scicli - L’ex consigliere provincia di Scicli, Silvio Galizia, già condannato dal tribunale di Siracusa nel 2015 per delitti sessuali, latitante, è stato ritrovato e catturato nell'isola di Capo Verde, nell'Africa Occidentale. 

Il suo nome e la sua foto compare nella nota del consuntivo del 2021 del dipartimento della pubblica sicurezza, direzione centrale della polizia criminale, servizio per la cooperazione internazionale, pubblicato dal ministero dell’Interno. In parole povere, la lista dei latitanti presi durante il 2021. Alla voce “delitti sessuali”, la foto del 54enne Galizia, che è stato già estradato in Italia.

Galizia fu consigliere provinciale e direttore delle opere pie di Scicli, Ibla Marina di Ragusa; la sua assunzione fu giudicata illegittima e nel 2018 fu condannato anche per danno erariale.

Nel 2015 Silvio Galizia fu condannato a 4 anni e 8 mesi di reclusione dal tribunale di Siracusa per violenza sessuale ai danni di una bimba di 10 anni, figlia di una sua coppia di amici.

I fatti in questione, secondo quanto ricostruito in sede di processo, avvennero nell’agosto 2012 su una barca ormeggiata al porto di Marzamemi. Galizia avrebbe approfittato della momentanea distrazione di una coppia di amici, con i quali stava facendo una gita in barca, per puntare le sue attenzioni sulla loro bambina, che sul momento non ebbe il coraggio di raccontare nulla ad alcuno. Tempo dopo, la polizia tenne casualmente una lezione, nella classe della bambina, circa le precauzioni da prendere in rapporto alla pedopornografia, soprattutto quando i piccoli frequentano internet. Fu in quella occasione che la bimba trovò il coraggio di raccontare l’episodio di cui era stata vittima. La bimba confessò che mentre i suoi genitori facevano un bagno in mare, Galizia le avrebbe mostrato attenzioni morbose nella cuccetta della barca. Galizia aveva fatto perdere le proprie tracce rifugiandosi all’estero, ma adesso eccolo inserito nell’elenco dei latitanti catturati nel 2021 e riportati in Italia per scontare la pena inflitta dal Tribunale di Siracusa.


© Riproduzione riservata