Lettere in redazione Modica

Cosa significa convivere con una persona positiva Covid

Riceviamo e pubblichiamo

Cosa significa convicere con una persona positiva Covid

Modica - Buonasera, scrivo questa mia per raccontare quello che è successo dopo settimane di isolamento domiciliare a seguito di convivenza con persona affetta da covid19.
Intanto, se dovessi raccontare cosa si innesca nelle famiglie dopo la presa di coscienza della notizia di essere positivo al tampone rapido è indescrivibile, vi crolla il mondo intero addosso, dalla perdita di lavoro, al distacco familiare da una persona cui non puoi più avere frequentazioni, ma la presente è per raccontare quello che una persona deve subire passivamente da chi doveva essere organizzato e non lo è.

Il primo tampone eseguito dall’USCA di Modica viene fatto rispettando i tempi, e nell’agonia più totale di quello che le persone passano in quei momenti di attesa, il risultato arriva dopo ben 4 giorni, dico 4 giorni; il secondo tampone, rispettando sempre la tempistica, il risultato arriva dopo 3 giorni, il terzo tampone, rispettando sempre i tempi, arriva anche esso dopo tre giorni; naturalmente l’attesa per i risultati è snervante, perché oltre al danno anche la beffa, perché ti viene riferito che il risultato arriverà dopo 24 massimo 48 ore e invece no!

Come anzidetto, l’attesa è snervante, persone rinchiuse come dei reclusi nelle proprie abitazioni da settimane cercando di arrampicarsi ovunque pur di sapere quel fatidico esito di quel tampone chiamando chiunque possa dare risposta a quella domanda, ma il silenzio è assordante e alla fine ti rendi conto che sei solo e abbandonato da tutti.
Aspettare 4 giorni per ricevere un esito di un tampone dopo settimane rinchiusi a casa con malati di covid è DURA! ed è inammissibile tutto ciò.
Scusate lo sfogo.


© Riproduzione riservata