Lettere in redazione Modica

L'odore di polistirolo bruciato, la notte, fra Sampieri e Marina di Modica

E' possibile che non vi siano controlli notturni per punire chi commette reati contro l'ambiente e la salute?

Qualcuno attenta alla salute di tutti

Modica - Scrivo per segnalare, che ogni notte, fra l'una e le tre di notte, i villeggiati di Marina di Modica e di Sampieri vieniamo allietati da un chiaro puzzo di combustione di contenitori di polistirolo, bruciati nottetempo, da agricoltori che si disfano di questi rifiuti immettendo sostanze cangerogene nell'atmosfera. 

L'episodio di sabato, in contrada Samuele, con l'incendio di una catasta di questi materiali in un fondo agricolo, denota come vi sia una prassi in tal senso. La plastica bruciata, per chi non lo sapesse, è diossina, una sostanza che si lega al Dna mutando le cellule in cancerogene. E' possibile che non vi siano controlli notturni per punire chi commette reati contro l'ambiente e la salute?


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg