Moda e Gossip Catania

Pippo Baudo saluta per sempre la tv: "C’è un tempo per tutto"

Ora il passatempo sono le frecciate ai colleghi: da Bonolis a Vespa, il Pippo nazionale non risparmia nessuno

Baudo saluta per sempre la tv: "C’è un tempo per tutto". E trova uno svago

 Catania – “Non ho nostalgia, sinceramente. Se capiterà la possibilità di qualche ospitata, la farò volentieri. Ma non me la sento più di assumermi le responsabilità di uno show. C’è un tempo per tutto e bisogna guardare anche l’anagrafe". Pippo Baudo, 85 anni da qualche giorno, mette un punto a una carriera su cui, prima o poi, ci gireranno un film. La stagione 2015-2016 è stata la prima, in oltre mezzo secolo di carriera, in cui non presentò alcuna trasmissione. Quella successiva, a 3 anni dall'ultima conduzione sulla tv di Stato, è tornato al timone di “Domenica in” per la 13esima volta, segnando un altro dei suoi innumerevoli record televisivi.

Poi piccole cose: una rubrica su "I fatti vostri" e un Sanremo Giovani, ma ormai - comparsate e celebrazioni a parte - sono quasi tre anni che il Pippo nazionale ha iniziato una lenta ritirata dalle scene. Ne sta approfittando per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Gli ultimi "asfaltati" sono Carlo Conti (“mi limito a guardare e purtroppo vedo sempre le stesse cose, un format ripetuto 7, 8 volte: è tremendo); Paolo Bonolis ("ma non si vergogna a fare tutti gli anni Avanti un altro? Ma sforzati, inventa qualcosa di nuovo. E poi tutta quella volgarità); e Bruno Vespa, con cui litigò in diretta per una immagine di Santoro apparsa in studio (“una cosa allucinante, appena vide la foto andò su tutte le furie: non mi sono mai chiarito e non ho voglia di farlo, non me ne frega niente). Del resto, se non se lo può permettere il più grande conduttore televisivo italiano!


© Riproduzione riservata