Moda e Gossip Moda inverno 2021

Piumini 2021: dai paninari alle collezioni inverno 2020/21

Ecco la storia e i modelli del capo simbolo tra i piumini degli anni '80, partendo da Moncler fino a Burberry.

  • Tre personaggi del film "Sposerò Simon Le Bon"
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609756038-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-1-500.jpgEnzo Braschi durante una puntata di Drive In
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765688-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-2-500.jpgGiacca a palloncino con fettuccia con logo, Calvin Klein, 198 euro
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765688-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-3-500.jpgPiumino oversize lucido, Calvin Klein, 199,90 euro
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765688-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-4-500.jpgPiumino sportivo con cappuccio staccabile, Colmar, 365 euro
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765689-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-5-500.jpgPiumino Dior Oblique, Dior, 2100 euro
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765689-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-6-500.jpgNylon puffer, Dsquared2, 590 euro
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765689-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-7-500.jpgStone Island, 590 euro
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765689-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-8-500.jpgLannic, Moncler, 650 euro
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765689-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-9-500.jpgTib, Moncler, 575 euro
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765690-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-10-500.jpgGiacca sailor med, North Sails, 174,90 euro
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765690-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-11-500.jpgPeuterey
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765690-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-12-500.jpgPiumino in gabarine re-nylon, Prada, 2300 euro
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765691-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-13-500.jpgKarina Jacket, Refrigiwear, 174,30 euro
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609756038-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-1-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765688-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-2-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765688-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-3-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765688-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-4-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765689-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-5-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765689-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-6-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765689-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-7-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765689-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-8-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765689-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-9-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765690-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-10-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765690-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-11-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765690-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-12-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2021/1609765691-piumini-2021-dai-paninari-alle-collezioni-inverno-2020-2021-13-280.jpg

La stagione dei piumini è ufficialmente iniziata: la prima grande nevicata in città ci ha lasciato la voglia di aprire l'armadio per curiosare tra i diversi modelli appesi, acquistati nel corso degli anni. Un piumino, se di buona qualità, ha davvero vita lunga. Ancora più lunga quando la sua storia si intreccia con l'estetica massimalista degli anni '80, viva nella memoria di tutti noi. Se in quel decennio da ragazzini bazzicavate in Piazza San Babila a Milano insieme al vostro gruppo di "galli" e "squinzie" sapete benissimo di cosa stiamo parlando. E' il fenomeno dei cosiddetti "paninari" a portare il piumino dalle piste da sci alla città. Ed è a loro che Moncler deve il suo fortuito successo.

I paninari mangiano da Burghy...



Gruppo di paninari raccolti davanti a Burghy in Corso Europa, Milano

I paninari sono giovani adolescenti che durante gli anni '80 si ritrovano nei locali attorno a Piazza San Babila per mangiare "panozzi" e "patozze". Il dress code per essere accettato nella cerchia è rigidissimo, accomunato da una semplice regola: si indossano solo marche autentiche, no falsi, pena l'appellativo di "gino" o "truzzo". Nati dal rifiuto dell'impegno sociale e politico che aveva caratterizzato gli anni '70, i paninari ostentano una ricchezza reale o presunta, ossessionati dall'identità stilistica. Il fenomeno diventa talmente massiccio da influenzare anche tv, cinema e musica. Come il programma Drive In, dove Enzo Braschi ironizza sullo stereotipo del paninaro, contribuendo a rafforzare e diffondere in tutta Italia stile e linguaggio di questa sottocultura.

E vestono Moncler



Stabilita la regola stilistica principale (griffe ovunque per intenderci), passiamo alla definizione dell'outfit di rito. Ai piedi: stivali da mandriano di Durango, scarpe da barca Dockside by Sebago, scarponcini Timberland o Clarks oppure ginniche Superga, Vans o Converse e Nike (anche se più tardi). I jeans sono i Levi's 501, i pantaloni Armani, Rifle in velluto a coste, Americanino o Stone Island. Felpe di Best Company, ovviamente con logo a vista. Maglioni di Marina Yachting o Benetton e camicie a quadri di Naj-Oleari. In fatto di cintura un unico credo: El Charro. Per i calzini a rombi la devozione è tutta per Burlington. E poi lui: il piumino Moncler, alternato a Ciesse Piumini ed Henry Lloyd, proposto nella versione smanicata quando le temperature si fanno miti. Molto in voga anche le giacche trucker in jeans di Levi's. Ogni città ha i propri brand preferiti, ma in quanto a colori i paninari di tutta Italia si trovano d'accordo: tonalità vivaci, tinte unite per maglioni, felpe e pullover, colori scuri solo per il bomber. I pantaloni vanno portati a vita alta con le caviglie scoperte. Le camicie dentro i pantaloni. 

Moncler: dal fast food alle collezioni "geniali"






Pier Paolo Piccioli per Moncler Genius

E' a questo paninaro tipo che il brand Moncler resta associato per moltissimo tempo. Il successo che i ragazzini degli anni '80 gli regalano già di per sé è un fatto piuttosto affascinante. Soprattutto pensando che il marchio francese nasce in un piccolo villaggio sulle montagne vicino a Grenoble, Monestier-de-Clermont (di cui Moncler è un'abbreviazione). Relegato all'abbigliamento da sci, in breve tempo diventa la divisa italiana per un'abbuffata da fast food. E da allora viene dato per scontato come capo di outwear indispensabile da indossare d'inverno. Da quando Remo Ruffini ha preso le redini di Moncler riposizionando il brand, il piumino per eccellenza è diventato uno dei capi più desiderabili di sempre. Soprattutto da quando nel 2018 alla linea tradizionale e tecnica "Grenoble", si è affiancata "Moncler Genius". Il claim di questa nuova linea è "One House, Different Voices": ad ogni stagione, stilisti della portata di Pier Paolo Piccioli di Valentino e Simone Rocha sono chiamati a disegnare una piccola collezione di piumini Moncler e non solo. Una scelta anticonvenzionale e rivoluzionaria, una strategia che sostituisce nell'immaginario comune il Moncler paninaro con il Moncler cosmopolita. 

I piumini oltre Moncler



Piumino di cotone con stampa tartan, cappuccio e maniche staccabili, Burberry, 1450 euro

La popolarità dei piumini non cenna a scendere e le alternative a Moncler sono moltissime. Ricordate la capsule collection di The North Face per Gucci? La collezione è ricchissima di bomber e piumini che non esiteremmo un secondo ad infilarci per una scampagnata a Monastier-de-Clermont. Molto in voga anche i piumini da uomo di Burberry, come quello proposto in foto con l'iconico motivo tartan, cappuccio e maniche staccabili. Un altro intramontabile piumino, riproposto fedelmente ogni anno, è il 100 grammi di Colmar. Qui troverete diversi modelli a cui ispirarvi. Che lo preferiate oversize, smanicato, lungo con cintura, tinta unita o a fantasia, sbizzarritevi e trovate il vostro codice stilistico personale. I paninari sarebbero fieri di voi. 


© Riproduzione riservata