Economia Scicli 01/03/2016 22:44 Notizia letta: 23727 volte

La Banca le pignora casa, giovane sciclitana: affitto l'utero per 9 mesi

Disperata
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-03-2016/1456868727-0-la-banca-le-pignora-casa-giovane-sciclitana-affitto-l-utero-per-9-mesi.jpg&size=1000x500c0

Scicli - Un mutuo di 30 mila euro che, lei, neanche 40enne, e suo marito, piccolo impenditore agricolo, non sono riusciti a pagare.

L'istituto di credito, una primaria banca del territorio, ha pignorato la loro casa, dove la famigliola di Scicli, con due figli in età di capire, vive, in attesa di uno sfratto e di una vendita all'asta. 

E così la signora ha annunciato ai Forconi di essere disponibile ad affittare l'utero, per nove mesi, a coppie gay che volessero avere la gioia della paternità o maternità.

La vicenda, surreale, drammatica, eppur vera, accade nella fascia trasformata della provincia di Ragusa, dove in febbraio i prezzi dell'ortofrutta sono calati a picco come mai era sucesso prima. 

La donna, di fronte alla necessità di onorare un mutuo pur pagato per un anno e mezzo, ha detto di essere disponibile ad affittare il proprio utero per ospitare un figlio non suo, purchè qualcuno paghi il costo delle rate che la banca manda ogni mese. 

Provocazione? Follia? 

Mariano Ferro, leader del movimento dei Forconi, è un fiume in piena: "La gente è arrivata all'esasperazione, non sa più a cosa aggrapparsi. Siamo di fronte a un disagio sociale pauroso, che spinge alcuni a fare e a dire cose impensabili. Serve una presa di coscienza politica che ponga un argine a questa deriva". 

Redazione