Cultura Film

Zingaretti medico legale. In un film del 2012. VIDEO

Il ruolo che di solito spettava al collega Marcello Perracchio

Siamo ormai troppo abituati a vederlo nei panni di Salvo Montalbano e quindi fa un certo effetto vedere Luca Zingaretti, alias Salvo Montalbano, in un ruolo inedito che, invece, è quello del suo compianto collega Marcello Perracchio: il medico legale. Il film si chiama "Romanzo di una strage", regia di Marco Tullio Giordana, anno 2012. In questa pellicola, dedicata alla strage di Piazza Fontana e ai suoi misteri, Luca Zingaretti interpreta il medico legale del tribunale incaricato di stabilire se il corpo dell'anarchico Giuseppe Pinelli presentasse o meno delle echimosi da percosse.

In questa scena, il giudice chiede se potesse essere possibile ledere il bulbo con un colpo di karate, ipotesi fatta dal giornale "Lotta continua". Zingaretti medico legale, risponde che è "tecnicamente impossibile" e che le echimosi che presenta il corpo sono dovute alla permanenza del capo per più di quattro ore sul ceppo dell'obitorio. Il ruolo di Zingaretti dura poco più di un minuto.

Il film, se si ha la possibilità, è sicuramente da vedere: articolato a "capitoli", "Romanzo di una strage" è a metà fra un thriller e un drammatico. La verità non solo è difficile da trovare, ma è anche difficile da accettare. Si tratta di un'opera corale, vincitrice di tre David di Donatello, Migliore attrice non protagonista a Michela Cescon (che interpreta Licia Pinelli, moglie di Giuseppe Pinelli), Miglior attore non protagonista a Pierfrancesco Favino (interpreta l'anarchico Pinelli che vola dalle finestre della Questura di Milano, morte mai chiarita veramente) e Migliori effetti speciali visivi a Stefano Marinoni e Paola Trisoglio. Il film cerca di dare delle risposte ma rimane comunque misterioso e nebuloso, proprio come quel tragico fatto di cronaca.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif