Attualità Modica

Caprarica dona i suoi libri alla Biblioteca di Modica

English? No, modicano

Modica - Antonio Caprarica sempre più “modicano”. Il famoso giornalista RAI, storico inviato a Londra, ha donato oggi le sue pubblicazioni alla biblioteca comunale “Salvatore Quasimodo”. Sono sette volumi tutti in tema rigorosamente british, dall’ultimo “Royal Baby” (presentato proprio oggi presso l’Auditorium Floridia) a “Intramontabile Elisabetta”. Da “Londra Infinita a “L’ultima estate di Diana” passando per “Tanto sesso siamo inglesi” e “C’era una volta in Italia”. Caprarica ha firmato il registro delle presenze della nuova biblioteca modicana restando incantato dal fondo antico, il patrimonio librario più importante. “Agli amici della biblioteca di Modica, primi a fondare uno scaffale Caprarica in una biblioteca pubblica. Con l’augurio che la lettura dei miei libri possa donare la stessa delizia che il cioccolato ha donato a me”, questa la dedica speciale di uno dei più grandi giornalisti italiani e profondo conoscitore del mondo britannico che ha poi voluto ringraziare i modicani per l’accoglienza: “Il mio pensiero non può che essere uno solo: un grazie enorme per l’amicizia, l’affetto e il dolce che mi regalano ogni anno. I miei amici modicani rimarranno tali almeno per i prossimi 150 anni”. “Siamo onorati – gli fa eco il Sindaco – del dono ricevuto. La presenza e l’amicizia di Antonio Caprarica ci inorgogliscono e ci stimolano a fare sempre meglio. Siamo contenti che abbia scelto proprio la nostra nuova biblioteca per creare il primo scaffale a lui dedicato in tutta Italia”.

Subito dopo la breve cerimonia di donazione, sempre presso la Biblioteca Quasimodo ha avuto inizio uno degli appuntamenti più attesi della rassegna ChocoMoBook. Il professore Giorgio Calabrese, su invito del Club Rotary di Modica, ha tenuto una seguitissima lectio magistralis sul tema “Il cioccolato di Modica, un cibo e non un dolce”. Durante il suo intervento ha ribadito i concetti di salubrità del cioccolato modicano, dei suoi benefici se inserito all’interno di una dieta mediterranea, delle sue dosi giornaliere consigliate e delle proprietà specifiche. A curarne l’introduzione è stato il Direttore Sanitario dell’Ospedale Maggiore di Modica, Dott. Piero Bonomo.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg