Dimagrire

Perdi peso con la frutta esotica: la dieta settimanale

Dimagrire mangiando frutta esotica. Alcuni frutti non sono adatti a un regime ipocalorico, altri sono un valido aiuto per smaltire i chili di troppo

Non solo frutta, con ananas, papaya & co puoi sostituire pranzi e cene per avere pasti equilibrati dal forte potere antiossidante e amici della linea.

La frutta tropicale, è un’alleata preziosa della dieta, ma bisogna sapere quale frutta esotica mangiare per dimagrire.

Alcuni frutti, infatti, non sono adatti a un regime ipocalorico mentre altri possono essere un valido aiuto per smaltire i chili di troppo oltre che per fare il pieno di vitamine e minerali preziosi.

Da mangiare come spuntino, da scegliere come base per dissetanti frullati estivi o ancora come ingrediente insolito per insalate e secondi piatti dal sapore ricercato, la frutta esotica rappresenta un vero e proprio toccasana per il corpo, perché in molti casi nasconde insospettabili proprietà benefiche, anche per ritrovare la silhouette.

Ecco allora su quale frutta esotica puntare per dimagrire.
 

Lunedì con il mango
Ricco di vitamina A, potassio e altri nutrienti indispensabili è un ottimo spezza fame e un alimento completo e nutriente.
Usalo così: frullalo a pezzi insieme a 80 g di pompelmo e una manciata di frutti rossi (lamponi, more o mirtilli) e consumalo fresco.

Martedì con il frutto della passione
Stimola l’intestino ma in maniera delicata, così aiuta a disintossicarsi. In più è ricchissimo di vitamina C.
Usalo così: taglialo a pezzi e mescolato allo yogurt magro oppure aggiungilo a una ricca macedonia condita con succo di limone

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1560931695-3-perciasacchi.gif

Mercoledì con il kiwi
Contiene più vitamina C degli agrumi, stimola l’intestino ed è un potente antiossidante
Usalo così: taglia a metà un kiwi, scava un po’ la polpa e riempi le due metà con una crema light fatta mescolando 50 grammi di ricotta con un tuorlo d’uovo e un cucchiaino di zucchero di canna.

Giovedì con la papaia
Digestiva e antinfiammatoria, è un’ottima alleata per la salute dell’intestino.
Usala così: sbucciala, falle a pezzetti in un ciotola e versa sopra una crema leggera fatta montando due tuorli d’uova con la scorza di mezzo limone e un cucchiaino di fruttosio (da far cuocere a bagnomaria per 5 minuti).

Venerdì con l’ananas
E’ un anticellulite naturale e ha un buon effetto diuretico. Ottimo dopo i pasti a base di carne e pesce perché i suoi enzimi favoriscono la digestione delle proteine.
Usalo così: una volta alla settimana consumalo a fette per sostituire un pasto così depuri l’organismo, combatti la ritenzione idrica e sgonfi la pancia.

Sabato e domenica tutti i frutti
Sostituisci almeno uno dei pasti del weekend con una macedonia a base di frutti esotici. Per avere un alimento completo ricordati di aggiungere frutta secca come mandorle e noci e semi oleosi.