Attualità

Silvia Salemi 'risfida' i Jalisse ma dietro ai fornelli



Silvia Salemi contro I Jalisse, 22 anni dopo: dal palco di Sanremo - quando nel 1997 il duo formato da Alessandra Drusian e Fabio Ricci si aggiudicò il Festival - la sfida passa ai fornelli di "CIBO NOSTRUM", la kermesse di cucina italiana in scena a Catania, nei giardini della splendida Villa Bellini, promossa dalla Federazione Italiana Cuochi in collaborazione con il MIPAAFT - Divisione Pesca Marittima e Acquacoltura/Programma Operativo FEAMP.

"Voglio la rivincita" ha scherzato la Salemi, siciliana doc che, in coppia con lo chef Fabio Tacchella, si é cimentata in una pasta risottata con le alici, carciofi e cime di rapa. I Jalisse, affiancati dallo chef Gianluca Tomasi, hanno risposto con un filettino di orata al finocchio, cipolla rossa e succo d'arancia.

Cucina mediterranea d'autore, quindi, nell'ottavo appuntamento con la migliore enogastronomia siciliana e non solo, ma sempre con ingrediente principe il versatile pesce azzurro.

Sul palco centrale, si sono avvicendate istituzioni e autorità cittadine, giornalisti, enti e chef di caratura internazionale, per promuovere il consumo di un pescato sostenibile, del pesce azzurro e delle specie eccedentarie. Nell’area centrale, inoltre, l'omaggio a Catania con la tradizionale Pasta alla Norma e la Pasta alle sarde.

Più di 25.000 visitatori, quasi 100.000 mila porzioni servite dalle 300 postazioni che hanno occupato i viali dell’intero parco comunale di Catania e circa 1.000 chef e pasticceri provenienti da tutta Italia e dall'estero, oltre alle migliori aziende agroalimentari e cantine siciliane.

https://www.ragusanews.com/immagini_banner/1673517429-3-giap.png

Tra i protagonisti dell'evento, gli chef della Nazionale Italiana Cuochi, il presidente di FIC Promotion Seby Sorbello, il presidente Conpait Sicilia Peppe Leotta, lo chef televisivo Alessandro Circiello e Thomas Gugler, Presidente della più grande organizzazione mondiale dei cuochi, la “Worldchef”.

Come ogni anno, CIBO NOSTRUM conferma il suo spirito di solidarietà e beneficenza. La Federazione Italiana Cuochi, guidata da Rocco Pozzulo, devolverà il ricavato dell’evento a: Dipartimento Solidarietà Emergenze FIC, Comunità di Sant’Egidio e Locanda del Samaritano.

https://www.ragusanews.com/immagini_banner/1711106401-3-coop.gif


© Riproduzione riservata