Perdere peso

La dieta della banana meno 4 kg in una settimana

La dieta della banana invita a mangiare esclusivamente banane solo a colazione e non nei tre pasti principali, ma tutti i giorni

Una banana media pesa circa centocinquanta grammi e fornisce 100 Kilocalorie. In questo periodo dell'anno, nel passaggio da una stagione all'altra, è spesso difficile trovare frutta profumata e dal sapore pieno, e una banana può costituire un goloso spuntino. E' un frutto ampiamente disponibile nei nostri mercati a un prezzo contenuto.

La banana è ricca di carboidrati, presenti sia come zuccheri semplici, il glucosio e il fruttosio, fornitori di energia di pronto uso, sia sotto forma di ''amido resistente'', che, come dice la parola, resiste al processo di digestione e, in questo modo, limita il senso di fame.

La dieta della banana, arriva dal Giappone e promette di far perdere 3-4 kg in una sola settimana. A dispetto del nome, la dieta della banana invita a mangiare esclusivamente banane solo a colazione e non nei tre pasti principali, ma tutti i giorni.

Come funziona la dieta della banana?

La dieta della banana prevede di mangiarne una al mattino a stomaco vuoto. Questa pratica incoraggia a prendere consapevolezza del proprio senso di fame e di quello di sazietà. Non ci sono schemi rigidi o conteggi calorici. Per pranzo e cena si può mangiare quello che si desidera, con l'unica accortezza di fermarsi quando si è sazi per l'80%.

Colazione

Si mangia una banana per colazione: deve essere sempre cruda e fresca, cioè mai congelata. E soprattutto mai acerba. Se ne può mangiare più di una, ma è importante non arrivare mai al punto di sentirti troppo pieno o con lo stomaco a disagio. Alla banana si può abbinare uno yogurt magro o della ricotta fresca, semi oleosi e fiocchi di avena. Se si ha ancora fame, aspetta dai 15 ai 30 minuti e puoi mangiare qualcos'altro, come ad esempio dei cracker integrali.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1562927349-3-toys-in.jpg

Pranzo e cena

Si può mangiare tutto quello che si desidera, in particolare è consigliato mangiare riso per pranzo e pesce crudo. Per avere un largo pubblico, la dieta della banana è stata "occidentalizzata", inserendo altri cibi: carne, formaggi, legumi, yogurt, verdure. Nella dieta della banana, sono banditi del tutto però i prodotti da forno realizzati con le farine bianche, lasciando spazio a quelle integrali. Pasta e pane deve essere integrale o ai cereali.

La cena. Regola importante da rispettare nella dieta della banana è che la cena deve essere consumata entro le ore venti della sera. Se si ha fame dopo la cena si può anche occasionalmente mangiare un pezzo di frutta fresca, ma, saltuariamente, senza che diventi un’abitudine.

Spuntini

È consentito uno solo spuntino al giorno, nel pomeriggio, intorno alle ore 15:00. L'unica volta in cui i dolci sono ammessi. Ma attenzione: per dolci si intende: biscottini secchi e mai gelati, snack vari e merendine. Se si preferisce il salato si può optare per i pop corn, possibilmente non salati.

Le regole fondamentali della dieta:

Bere tanta acqua a temperatura ambiente (almeno 2 litri al giorno)

Smettete di mangiare prima di essere completamente sazi (l'indicazione è assestarsi sull'80% di sazietà)

Non si calcolano le calorie

E’ bene camminare ogni giorno a passo veloce per almeno 15 minuti

Andare a letto 4 ore dopo l’ultimo pasto, ( presto) entro la mezzanotte.

Lo scopo e i vantaggi del fare la dieta della banana

La dieta della banana aiuta ad aumentare la consapevolezza dei propri livelli di fame e di sazietà: con l'allenamento continuo ad alzarsi prima di essere completamente sazi, si impara a riconoscere le quantità di cibo di cui si ha bisogno davvero per stare bene. Ciò porterà a non abbuffarsi, ma a mangiare secondo gli input forniti dal proprio corpo.

La dieta della banana è una dieta che punta all'importanza della qualità del sonno: diversi studi dimostrano che chi dorme delle 7 alle 9 ore per notte ha meno probabilità di ingrassare. Quando si è stanchi o si ha la sensazione di aver riposato poco e male, inoltre, si tende a mangiare troppo e cibi poco sani.

Il tempo per testarla suggerito per fare a dieta della banana? Tempi consigliati per vedere i progressi: due settimane. Altrimenti, se non fa per te cambia dieta, rivolgendoti a un dietologo.

La banana è ricca di betacarotene, una provitamina che ha una importante funzione nella crescita e nel rafforzamento del sistema immunitario, oltre a proteggere pelle e mucose. In più il betacarotene è considerato molto efficace nella prevenzione dei tumori e nella prevenzione dai radicali liberi, le sostanze responsabili dell’invecchiamento che si formano continuamente nel nostro organismo.

Questo frutto fornisce anche vitamina C, che aiuta il corpo a disintossicare dalle sostanze inquinanti e dai metalli tossici presenti nello smog ambientale. La vitamina C svolge una azione antianemica, perché consente l’assorbimento di ferro, contenuto in buona quantità nella banana.

La banana è anche ricchissima di potassio, un minerale che controlla molte reazioni dell'organismo, dalla regolazione del battito cardiaco alla trasmissione degli impulsi nervosi. Inoltre, contiene vitamine del gruppo B, sostanze che ci consentono di utilizzare l'energia fornita dagli alimenti e proteggono il sistema nervoso.

Grazie al triptofano, un amminoacido che stimola la produzione di serotonina, il cosiddetto “ormone della felicità”, la banana dà una sensazione di benessere, regola il sonno e allevia disturbi come il mal di testa o , per le donne, i crampi addominali dovuti al ciclo.

Contiene inulina, una fibra che favorisce la crescita e l’attività dei lactobatteri, benefici per la salute dell’intestino. Inoltre la banana, al giusto punto di “maturazione", è astringente, dunque utile in caso di dissenteria.

La dieta della banana (nota anche come Morning Banana Diet, dieta della banana mattutina) è un regime alimentare finalizzato al dimagrimento. È stata ideata nel 2008 da una farmacista giapponese.

I casi che hanno ottenuto un certo successo sono facilmente spiegabili; assumere due o tre banane a colazione può in alcune persone (non in tutte) aumentare il senso di sazietà grazie al buon apporto di fibre delle banane; si avrà quindi una riduzione dell’appetito e, conseguentemente, un minor apporto calorico globale.

Le diete di Ragusanews