Benessere Prova costume

Dimagrire in modo semplice: la dieta perfetta per l'estate

Con frutta e verdura di stagione

L'estate si presenta come una stagione propizia per perdere peso. In questo senso la frutta e la verdura di stagione sono degli ottimi alleati per perdere qualche chilo di troppo e recuperare quindi una buona forma fisica. La dieta perfetta per questa stagione è quella ipocalorica da circa 1200 calorie al giorno accompagnata da una dieta depurativa da seguire per non più di 4 giorni che ci permette di perdere qualche chilo in maniera del tutto equlibrata. In estate in effetti l'appetito tende a diminuire mentre aumenta la necessita di assumere acqua e sali minerali, in quanto questi elementi vengono persi a causa della sudorazione. Insomma dimagrire non sempre consiste nel limitarsi a mangiare di meno, vi è anche una aspetto attivo che comprende il consumo di alcuni alimenti che possono aiutarci a dimagrire. Ma in cosa consiste questa dieta ipocalorica?

Dieta per l’estate
Questa dieta leggera prevede un consumo quotidiano di frutta e verdura di stagione accompagnate da cereali e legumi. Insomma propone gli alimenti tipici alla base della dieta mediterranea. Per quanto riguarda la carne si fa una eccezione per quella magra, per cui almeno una volta a settimana è consentito il consumo del pesce e del pollo, non invece della carne rossa. Una dieta di questo tipo può ritenersi perfetta per l'estate, in quanto oltre a favorire la perdita di qualche chilo di troppo favorisce anche l'eliminazione dei liquidi in eccesso, fenomeno noto come ritenzione idrica. Inoltre contrasta la disidratazione che si verifica molto di frequente in questa stagione. In questo senso si raccomanda il consumo di alimenti ricchi di acqua, quali le verdure che comprendono sali minerali, vitamine e la frutta che ci fornisce zuccheri semplici necessari per il compimento di tutte le attività necessarie al nostro organismo. Per quanto riguarda le bevande andranno evitati gli alcolici che favoriscono la disdratazione, quelle zuccherate e gassate e il caffè. Da prediligere invece le tisane, gli infusi, i succhi di frutta non zuccherati magari preparati in casa, ad esempio una spremuta di arancia al naturale.
Le verdure invece andranno cucinate in maniera molto semplice senza l'aggiunta di condimenti pesanti. Ad esempio la classica insalata che raggruppa il maggior numero di verdure andrà più che bene, in particolare vanno preparate le verdure dai diversi colori, in quanto contengono tutti i nutrienti necessari, aminoacidi, fibre e vitamine di cui ha bisogno l'organismo. Sempre per quanto riguarda le verdure è possibile distinguerle in base al colore: quelle rosse ed arancioni presentano un notevole contenuto di carotenoidi, che in più favoriscono l’abbronzatura, ma contengono meno fibre rispetto alle verdure verdi.