Benessere I consigli degli specialisti

Viaggi, una vitamina per ogni destinazione

No ai mix, ogni tipo di viaggio richiede un tipo di integratore diverso

Dimmi dove vai in vacanza e ti dirò... che integratore scegliere! Con le temperature che rimangono alte, le città si svuotano e la stagione turistica estiva entra nel vivo, e sono oltre 21,5 milioni gli italiani che si preparano a fare le valigie tra fine luglio e metà agosto, pronti a partire alla ricerca del meritato riposo (fonte: SWG-Assoturismo Confesercenti).

 E tra un vestito estivo, una crema solare e le infradito, però, val la pena trovare uno spazietto in valigia anche per qualche integratore alimentare. Che la meta sia una spiaggia o un’isola del Mediterraneo, una capitale europea, un’esperienza avventurosa in una zona tropicale, una fuga al fresco di qualche destinazione nordica o un lungo viaggio intercontinentale, infatti, gli integratori alimentari possono essere il miglior alleato per trascorrere delle ferie più serene e rilassate, supportando il nostro organismo ad affrontare il clima, l’ambiente e le condizioni che troveremo “a destinazione”.

 Ecco quindi, per chi è alle prese con la preparazione dei bagagli, i suggerimenti della dott.ssa Giovanna Geri - farmacista, nutrizionista e co-fondatrice della startup Vitamina, la prima piattaforma italiana di integratori alimentari personalizzati, 100% made in Italy e consegnati a domicilio - su quale integratore scegliere di prendere e portare con sé per prepararsi adeguatamente al tipo di viaggio da affrontare.

Tropici, Caraibi o “viaggi avventura” - Probiotici e vitamine del gruppo B, magnesio e potassio

“I probiotici, insieme alle vitamine del gruppo B, sono il miglior modo di affrontare un viaggio verso mete esotiche o tropicali (così come in ogni tipologia di viaggio): rinforzano l’intestino e aiutano l’organismo a prepararsi al cambiamento climatico e alimentare e per questo sarebbe meglio portarli in borsa in qualsiasi posto si vada” - spiega la dott.ssa Giovanna Geri - “I probiotici non vanno solo messi in valigia, ma andrebbero addirittura assunti già un paio di settimane prima della partenza, per rinforzare l’equilibrio della flora intestinale. Anche il magnesio e il potassio, però, possono tornare utili, aiutando a reidratare l’organismo in caso di squilibri intestinali”.

Spiagge Mediterranee: dalle Isole Greche alle coste italiane – Vitamina C, zinco, betacarotene e selenio

“Per chi sceglie le spiagge Mediterranee, e prevede quindi di esporsi ai raggi del sole per periodi prolungati, gli integratori a base di betacarotene e selenio (spesso combinati con vitamica C e zinco) sono la scelta migliore. Entrambi svolgono un’azione protettiva sulla pelle: agendo da antiossidanti, prevengono gli effetti dei radicali liberi e, insieme ovviamente alle creme ad alto fattore anti-UV, proteggono la pelle dall’effetto dei raggi solari, contribuendo ad un’abbronzatura invidiabile”.

Città e capitali europee - Mirtillo nero

“Per chi opta per una visita a una calda capitale europea, consigliamo un integratore a base di mirtillo nero. L'estratto secco di mirtillo nero è ricco di antiossidanti polifenolici (antociani in particolare), delle sostanze che hanno una duplice attività: antinfiammatoria e vasoprotettrice. In sostanza, il mirtillo nero rinforza le pareti dei capillari e favorisce il ritorno venoso, contrastando il gonfiore e agendo su tutto il microcircolo: è particolarmente indicato per chi passa molto tempo in piedi, magari camminando, esponendosi ad alte temperature. Le gambe traggono un enorme beneficio dal mirtillo.”

Mete fredde, dai ghiacciai islandesi ai fiordi scandinavi fino alle scogliere dell’Irlanda - Vitamina C, zinco e vitamina D3

“Per chi ha scelto di rigenerarsi al fresco di qualche meta nordica, e si prepara quindi ad affrontare forti escursioni termiche, il consiglio ricade su vitamina C, zinco e vitamina D3: tanto le vitamine quanto lo zinco sono un sostegno per il sistema immunitario e le difese dell’organismo, oltre che per il metabolismo”.

Lunghi viaggi intercontinentali - Melatonina

“La melatonina è il miglior alleato di chi ha scelto di affrontare viaggi molto lunghi, e si prepara a volare a distanza di... diversi fusi orari. Per evitare i fastidiosi sintomi del jet-lag, infatti, la melatonina è una buona scelta: assunta già dal giorno della partenza, aiuta a sincronizzare tempestivamente il proprio ritmo circadiano a quello di destinazione, ripristinando l’equilibrio tra orologio biologico e ora solare”.


© Riproduzione riservata