Benessere Dieta estiva

La dieta del sole: gli alimenti giusti abbronzarsi

I cibi per preparare la pelle all’esposizione del sole

Finalmente, con l’allungarsi delle giornate, aumenta la nostra voglia di metterci a dieta ed esporci alla luce del sole. A Maggio la Primavera è al culmine, le ore di luce vanno sempre di più ad aumentare e si fanno calde e intense, un vero toccasana per il nostro umore e il nostro cervello. Le ore di luce aumentano e la nostra cute va predisposta per l’esposizione alla luce del sole. Maggio è il mese ideale per fare il pieno di vegetali e preparare la nostra cute non solo alla maggiore esposizione delle radiazioni solari ma anche combattere l’invecchiamento della nostra pelle.

Fondamentale è l’inserimento nella nostra dieta degli alimenti giusti che contengano: betacarotene, licopene e antiossidanti, fondamentali per preparare la nostra pelle alla graduale esposizione dei raggi del sole.

Complici fatica, stress, troppo lavoro, e cattive abitudini alimentari, con l’arrivo della belle giornate, la pelle ci appare poco luminosa e stanca. Ma in vista dell'estate tutte noi sogniamo non solo una forma perfetta ma anche un colorito dorato e radioso. Di solito ci lanciamo in soluzioni last minute, come per le diete anche per la nostra abbronzatura; sedute di lampade UV, autoabbronzanti o integratori alimentari, con cui speriamo di arrivare già preparati alla prima esposizione al sole e di ottenere un'abbronzatura perfetta in poco tempo. Ma è il caso di iniziare a pensare anche alla nostra pelle già da ora. La pelle va gradualmente preparata con attenzione, scegliendo anche i giusti alimenti per evitare successivamente scottature ed eritema solare. La nostra cute è rimasta coperta durante i lunghi mesi invernali e non è più abituata ad essere esposta direttamente alla luce solare. Bisogna darsi il tempo di prepararla in modo sano e graduale. Senza correre troppo. Con i  raggi del sole è fondamentale l’assunzione della vitamina D, una dieta varia ed equilibrata può fornire tutte le sostanze nutritive, di cui l’organismo ha bisogno, con la scelta degli alimenti giusti.

La dieta del sole, in cosa consiste:

Ricordiamoci che l'alimentazione è l'alleata perfetta di una splendida abbronzatura. Sono molti i cibi abbronzanti che stimolano la melatonina e che ci permettono di abbronzarci più in fretta. Una dieta ricca di frutta e verdura è infatti il primo passo per prepararsi bene all’esposizione dei raggi solari.

Per preparare la vostra pelle all'esposizione solare in modo naturale, imparate a scegliere i cibi giusti da inserire nella vostra dieta.

Iniziate rivitalizzando naturalmente la pelle: preparatevi ogni mattina una spremuta di limone e acqua minerale. Questo cocktail speciale permetterà di evitare gli arrossamenti e purificherà l’incarnato.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1551608316-3-toys-carnevale.jpg

Arricchite la vostra alimentazione di vitamine e antiossidanti, così la vostra pelle sarà pronta per il sole.

Quali sono gli alimenti che ci aiutano nella dieta del sole?

Maggio è il mese delle albicocche, che sono ricchissime di licopene antiossidante e di betacarotene, un alleato della nostra abbronzatura che rende meno sensibile la pelle ai raggi Uv.

Puntate sugli alimenti ricchi di carotene: carote, pomodori, albicocche, melone, verdure a foglia verde sono tutte verdure che stimolano la sintesi della melanina, preparano la pelle all’abbronzatura e si trovano già a partire dal mese di Maggio. Gli spinaci ma anche lo spinacino, meglio quest’ultimo se consumato a crudo, sono ricchi di li licopene.

I pomodori finalmente maturi sotto il sole, in questo momento sono saporiti e succosi, pieni di licopene un arma potentissima contro i radicali liberi iperstimolati dai raggi Uv. La cottura lo rende addirittura più facilmente assimilabile dal nostro organismo. Il licopene è presente nel pomodoro la luteina è presente sia in alimenti di origine animale, come ad esempio l’uovo, sia origine vegetale, come cavoletti di Bruxelles e spinaci.

Ma a tavola non fatevi mancare i fiori i fiori di borragine leggermente scottati, che sono remineralizzanti e ricchi di vitamina A, antiossidante.

Per fare il pieno di carotenoidi con l’alimentazione, è utile sapere in quali cibi si trovano:

Il beta-carotene è contenuto in quantità elevate nelle patate dolci, nelle carote, negli spinaci, nei cavoli, nei broccoli, nelle bietole, nella zucca, ed è contenuto nei peperoni rossi.

L’astaxantina è un carotene tipico dell’alga Haematococcus pluvialis, che in genere si assume mangiando gamberi, salmone e trota salmonata.

La zeaxantina è un carotene che si trova nei chicchi del mais, nel tuorlo d’uovo, nei peperoni rossi, negli spinaci, nei broccoli e nel radicchio rosso.

L’assorbimento di tutti i carotenoidi degli alimenti è favorito dalla presenza dei grassi: è sempre utile, quindi, “condirli” con dell’olio extravergine, magari aggiunto a crudo alla ricetta già pronta. Inoltre la cottura ha su tutti i carotenoidi un effetto favorevole e li rende più disponibili.

Quali sono le vitamine alleate nella dieta del sole?

La Vitamina C: ha un forte effetto anti-ossidante ed è fondamentale per la sintesi del collagene. La vitamina C non viene sintetizzata dal corpo umano per cui l’unica fonte di vitamina C è il cibo. Gli alimenti ricchi di vitamina C sono gli agrumi, a maggio trovi le ultime arance , poi i kiwi, i peperoni, i pomodori e gli ortaggi a foglia verde. Ricordatevi che la frutta e la verdura conservate a lungo prima del consumo, oppure cotte, perdono fino al 75% del contenuto di vitamina C.

La Vitamina E: protegge i lipidi cutanei dai radicali liberi. Gli alimenti ricchi di vitamina E sono: oli vegetali, cereali integrali, uova, fegato, legumi, frutta secca e verdura a foglia verde. La vitamina E degli alimenti si assorbe meglio in presenza di grassi, pertanto è sempre utile “condirla” con olio extravergine di oliva.

I segreti della dieta del sole:

Aggiungete al vostro menu gli alimenti giusti che contengano vitamine preziose e antiossidanti: la vitamina A si trova nel pesce grasso (salmone, sgombro) mentre la vitamina E in oli vegetali e cereali.

Per ottenere un reale beneficio, è necessario iniziare ad assumere questi cibi almeno 30 giorni prima dell'inizio dell'esposizione al sole e proseguire per tutto il periodo della stessa. Scegliete un'alimentazione sana e mirata, ricca di cibi che aiutino a stimolare la melatonina, preparando al meglio la pelle alle prime esposizioni solari e permettendovi di abbronzarvi bene e in fretta.

Idratatevi molto bevendo almeno due litri di acqua minerale naturale al giorno. Iniziate a usare la protezione solare fin dalle prime esposizioni, sebbene possa sembrare presto. Curate la pelle preparandola anche dall'interno con l’aiuto di integratori mirati a base di antiossidanti, beta-carotene, licopene, vitamina C e vitamina E.

Iniziate la dieta del sole circa un mese prima dell'esposizione al sole e fate dei cicli più o meno lunghi in base alle vostre necessità, scegliendo gli alimenti ricchi di carotene: carote, pomodori, albicocche, melone, verdure a foglia verde e tutte le verdure che stimolano la sintesi della melanina da introdurre quotidianamente nella vostra dieta.