Benessere Diete estive

Dieta ipocalorica per le vacanze

Un menu che tiene conto anche delle cene fuori

In vacanza si rischia di dimenticare i buoni propositi. E’ il periodo del relax, il momento in cui si mollano i freni e ci si lascia andare in tutti i sensi. Anche a tavola può capitare di sgarrare più del dovuto. Il rischio però è di vanificare gli sforzi fatti, per chi si è messo a dieta prima delle vacanze, o di ritrovarsi non parecchi chili in più da smaltire al ritorno dalle ferie. Eppure, anche in ferie puoi perdere peso senza rinunce.

LA DIETA DIMAGRANTE DA PORTARE IN FERIE
Seguire una dieta ipocalorica in vacanza è possibile. A ringraziare non sarà solo il nostro girovita ma tutto l’organismo: con il caldo sotto l’ombrellone o con chilometri di sentieri davanti in montagna è meglio tenersi leggeri e non ingozzarsi, nutrirsi in maniera sana ed equilibrata per non appesantirsi.
Qui di seguito troverai un esempio di dieta ipocalorica che puoi seguire in estate senza operare grosse rinunce e senza dover rimpiangere uno sfizio estivo, dal gelato allo spaghetto alle vongole. Questa dieta ipocalorica è articolata in una settimana di pasti leggeri durante le vacanze e può essere seguita anche se uno dei pasti viene consumato fuori casa, allo chalet in montagna o al lido in spiaggia.

PERDI PESO CON QUESTI CONSIGLI
Ci sono delle indicazioni generali da tenere in conto:
- Evita cibi troppo conditi o con cotture prolungate e prediligi sempre piatti freschi e a crudo, meglio una caprese che una caponata per esempio. Oppure sempre le versioni al forno rispetto a quelle fritte a parità di gusto.
- Bevi molto fuori dai pasti: ridurrai la sensazione di fame. Puoi assumere moti liquidi e contribuire a questo scopo anche mangiando frutta per gli spuntini tra un pasto e l’altro. L’anguria, regina dell’estate, è la benvenuta in questa dieta!
- Evita il più possibile i prodotti industriali e confezionati, preferisci per esempi un gelato artigianale rispetto a uno del banco freezer.

MENU SETTIMANALE
GIORNO 1
Colazione: 1 frullato di pesca e yogurt o una granita e un biscotto integrale
Spuntino: 100 g di frutta di stagione

Pranzo: 70 g di farfalle al pesto; 50 g di tacchino affettato e un’insalata mista
Cena: 150 g di petto di pollo arrosto, 50 g di pane integrale
Se a pranzo o cena mangi fuori casa scegli un’insalatona mista senza formaggi, con tonno, salmone o uova

GIORNO 2
Colazione: caffè e latte e frutta fresca
Spuntino: una pallina di gelato alla frutta senza latte
Pranzo: 70 g di insalata di riso con tonno

Cena: 200 g di pesce al vapore e verdure grigliate con riso bianco
Se a pranzo o cena mangi fuori casa scegli un piatto di pasta corta al pomodoro.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1565191074-3-tumino.gif

GIORNO 3
Colazione: 1 tazza di tè e una fetta biscottata con un velo di marmellata senza zucchero
Spuntino: 1 frullato
Pranzo: verdure miste grigliate o dadolata di verdure e un uovo sodo
Cena: un’ insalata mista con pomodori fagiolini e straccetti di pollo con due fette di pane integrale
Se a pranzo o cena mangi fuori casa scegli un’insalatona mista senza formaggi, con tonno, salmone o uova

GIORNO 4
Colazione: un frullato

Spuntino: una pallina di gelato alla frutta

Pranzo: insalata di riso o couscous con verdure a piacere e una fetta di anguria
Cena: 150 g di tacchino arrosto e un’ insalata mista
Se a pranzo o cena mangi fuori casa scegli un gazpacho

GIORNO 5
Colazione: Colazione: 1 frullato di pesca e yogurt o una granita e un biscotto integrale
Spuntino: frutta fresca 100 g

Pranzo: un minestrone con verdure, legumi e riso o farro

Cena: pinzimonio di verdure con crema di ceci o di fave e 50 g di macedonia di frutta
Se a pranzo o cena mangi fuori casa scegli un’insalatona mista senza formaggi, con tonno, salmone o uova

GIORNO 6 E 7
Menu a scelta tra quelli dei giorni prece