Benessere Diete monoalimento

La dieta dell’uovo: come funziona e quali sono i pro e i contro

Una dieta di soli 14 giorni

La dieta dell’uovo è un programma alimentare improntato sulla perdita di peso che richiede a coloro che decidono di seguirla, di integrare quotidianamente in un pasto a scelta il suddetto alimento. Si tratta di una dieta a dal basso apporto calorico, in cui si predilige l’assunzione di proteine più che di carboidrati, l’ideale se si vuole perdere peso, ma non massa. Esistono diverse versioni della dieta dell’uovo, inclusa una totalmente a base di uova. In tutte le versioni di questo particolare piano alimentare, però, sono consentiti solo tre pasti al giorno, non sono infatti consentiti spuntini o bevande all’infuori di acqua e bibite contenenti zero calorie. Gli esperti concordano sul fatto che le uova siano un’ottima fonte nutrizionale, che forniscono proteine, colina, vitamina D, luteina e tanti altri componenti ottimi per la salute, ma dichiarano anche che la povertà di carboidrati prevista dalla questa dieta potrebbe lasciarvi costantemente affamati. Oltre a questo, mangiare lo stesso cibo ogni giorno, per alcuni può risultare noioso, il che porta ad abbandonare facilmente il regime alimentare offerto dalla dieta dell’uovo.

Un po’ di info sulla dieta dell’uovo
La dieta dell’uovo ha origini relativamente recenti, la sua prima apparizione è datata 1970, quando fu pubblicata su Vogue, il che diede via alla sua immediata popolarità, fino ad arrivare ai giorni nostri con l’avvento di Internet. D’altronde, non sorprende che le uova siano un alimento amato da tutti quanti, non solo per la stragrande varietà di nutrienti che esse offrono, ma specialmente perché sono considerate un alimento ideale per la perdita di peso, pensate che in un singolo uovo ci sono solo 75 calorie, 5 grammi di grassi, 6 grammi di proteine e addirittura meno di 1 grammo di carboidrati.

Dieta dell’uovo: come funziona
Come già anticipato, ci sono varie versioni di questo schema alimentare, ma ognuna di loro richiede che l’alimento principale sia l’uovo, e quindi di inserirlo quotidianamente in uno dei tre pasti da consumare. Ecco le varianti più popolari:
Dieta dell’uovo dalla durata di 14 giorni: Se scegliete questo programma alimentare, consumerete tre pasti al giorno, spuntini e bevande caloriche escluse. Ogni giorno, quindi, bisogna consumare almeno un pasto a base di uova, mentre gli altri possono essere a vostra scelta, a patto che si mantengano su una linea nutriente e proteica, ad esempio come il pollame o il pesce. Potete aggiungere, oltre alle proteine, verdura a basso contenuto di carboidrati, come broccoli e spinaci. Questo tipo di dieta è anche conosciuta come “Dieta dell’uovo bollito”, il quale requisito principale è quello di bollire le uova al posto di friggerle, strapazzarle o cuocerle in camicia.
Dieta dell’uovo e del pompelmo: Questa versione della dieta dell’uovo non comporta cambiamenti in termini di tempo, infatti anch’essa dura solo 14 giorni, l’unica cosa che la rende diversa è quella di dover aggiungere metà pompelmo per ogni pasto. Nessun altro tipo di frutto è concesso durante il periodo della dieta.
Dieta di sole uova: come potrete evincere dal nome, questo è un classico esempio di mono-dieta, ossia quel tipo di regime alimentare che promuove – in maniera sconsiderata – l’utilizzo di un solo alimento per un periodo di tempo esteso. In pratica si mangiano uova bollite e acqua per due intere settimane. Come potrete immaginare, l’esercizio fisico non è contemplato a causa della stanchezza derivata dalla mancanza di nutrienti che probabilmente andreste a sperimentare.
Dieta dell’uovo medica: Questa versione della dieta dell’uovo implica l’alimentarsi di un uovo e un pezzo di pane, per tre volte al giorno. Inoltre, si possono mangiare frutta e verdura a volontà. Le bevande concesse si limitano all’acqua, caffè e bibite a zero calorie. Le uova possono essere cotte a vostro piacimento, basta non aggiungere calorie, il che significa cucinare senza burro oppure olio. Alcuni pensano che questo tipo di dieta sia usata nell’ambiente medico per permettere al paziente di perdere chili prima di un’operazione, ma non ci sono prove evidenti a carico di questa tesi.
Dieta dell’uovo chetogenica: Per farla breve, l’obiettivo delle diete chetogeniche è quello di aumentare l’apporto di grassi “sani” e portare il corpo nel cosiddetto stato di chetosi. Questa versione della dieta dell’uovo raccomanda di mangiare uova assieme al burro per far si che il corpo produca chetoni.
Inutile dire che alcune varianti sono meglio di alter, ma nessuna di loro offre un vero e soprattutto bilanciato sostentamento.

Cosa mangiare durante la dieta delle uova
Dato che non c’è nessun tipo di dieta delle uova standard, ciò che decidete di mangiare dipenderà da quella che seguite, ma in generale ci si può aspettare uova, proteine magre, verdure e un po’ di frutta. Fortunatamente, le uova sono un alimento molto versatile e facilmente reperibile, quindi, per stare al passo dovreste sperimentare in cucina: preparate le uova in maniera diversa e usate diverse verdure o condimenti per rendere il tutto più interessante dal punto di vista culinario. Ci sono infiniti modi di preparare le uova, cercate di sperimentare in modo da non annoiarvi subito. Oltre a questo, mangiate sia il tuorlo che l’albume. La maggior parte del grasso si trova nel tuorlo con 55 calorie. L’albume, d’altro canto, è praticamente senza grassi, con 5 grammi di proteine e solo 17 calorie, oltre ad essere un’ottima fonte di leucina, un aminoacido che può facilitare la perdita di peso.

Pro e contro della dieta dell’uovo
Come molte diete all’ultima moda, anche quella dell’uovo ha i suoi benefici come i suoi lati negativi. Le uova sono un alimento nutriente, con moltissime proteine, grassi, vitamine e minerali, senza contare che hanno solo 75 calorie per uovo. E di base i pro finiscono qui, poiché nonostante questa dieta promuova una perdita di peso repentina, non è salutare, né tantomeno a lungo termine. Per quanto riguarda i contro, invece, la dieta dell’uovo ne ha svariati, primo tra tutti la mancanza di energia derivata dall’assunzione di pochi carboidrati. Oltre a questo, molte persone che hanno provato la dieta dell’uovo hanno sperimentato diversi problemi quali gas, costipazione, nausea ed alito cattivo, tutti effetti collaterali abbastanza comuni che derivano da una dieta iperproteica. C’è poi da considerare che le uova sono un alimento con un alto tasso di colesterolo, collegato a malattie cardiovascolari, quindi prima di intraprendere una dieta simile, è sempre meglio parlarne col proprio medico. Una simile dieta, poi, implica come già detto una rapida perdita di peso in un periodo di tempo molto ridotto. La dieta dell’uovo, quindi, non è fattibile da seguire per più di 14 giorni e dato che le abitudini alimentari non cambieranno certo in un tempo così limitato, è molto probabile che riprenderete tutti i chili persi quasi subito dopo aver smesso con la dieta.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602684793-3-crai.gif


© Riproduzione riservata