Benessere Mangiare sano

Nutrizione, mangiare frutta e verdura ogni giorno: motivi e benefici

Nei pasti principali della giornata

Molte diete promettono di perdere peso in breve tempo ed in effetti seguendole a puntino è possibile raggiungere questi risultati. Spesso però a dieta ultimata, dopo poco ci si trova a perdere in un battibaleno i chili persi. Ciò accade perchè si tratta di diete dimagranti poco equilibrate. In realtà è la dieta quotidiana che deve permetterci di fornire al nostro organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno secondo equilibrio, in modo da evitare di ingrassare. In questo senso alcuni alimenti, quali la frutta e la verdura, non devono mancare a tavola. L'organizzazione Mondiale della sanità ne consiglia il consumo di 5 porzioni al giorno. Si tratta degli alimenti più indicati per dimagrire: contengono acqua e fibre che favoriscono la sazietà. Riguardo a cosa si intende per porzione basti fare ricorso a una semplice valutazione empirica: nel caso di mele, arance o banana la porzione corrisponde alla grandezza del frutto, o a più frutti se sono più piccoli, ad esempio mirtilli o fragole oppure a un bicchiere se spremuta o centrifugata. Una porzione di verdure equivale invece a un piatto di insalata oppure a mezzo piatto di verdure cotte o crude.
In effetti la dieta mediterranea prevede il consumo di verdura nei due pasti principali della giornata e tre porzioni di frutta.

Frutta e verdura perché mangiarla
1) Frutta e verdura sono ricche di vitamine, sali minerali, antiossidanti, fibre che aiutano a rigenerare e a rinforzare l'organismo.
2) La frutta e la verdura ci aiutano a non ingrassare. Ad esempio le verdure a foglia verde, spinaci, bietole etc, facilitano il transito intestinale e quindi la digestione e mantengono attivo il metabolismo facendoci bruciare le calorie. E' risaputo poi che siano alimenti poco calorici, per cui è possibile mangiarne in quantità.
3) La frutta e la verdura grazie al contenuto di vitamina C che si trova negli agrumi, kiwi mentre nelle verdure a foglia verde è presente nei pomodori, piselli e patate, rinforzano il sistema immunitario. E' molto importante assumerla tramite questi alimenti perché il nostro organismo non riesce a produrla in via autonoma.
4) Grazie al contenuto di acqua, la frutta e la verdura consentono al nostro corpo di mantenersi idratato. Quindi se proprio non riuscite a bere almeno due bicchieri di acqua fuori pasto, la frutta e la verdura vi possono sopperire.
5) Effetto anti-stress. Bassi livelli di serotonina (l'ormone del buonumore) ci predispongono a depressione e ansia. Questo deficit può derivare a sua volta dalla carenza del triptofano, un aminoacido molto importante per sintetizzare le proteine. Lo si trova soprattutto nel latte e derivati, avocado, banane e anche nel cioccolato e nella frutta secca, quali noci e arachidi.
6) Effetto anti-invecchiamento. Lo si deve alla presenza degli antiossidanti che combattono l'effetto dei radicali liberi e quindi lo prevengono. Ne sono molto ricchi pomodori, patate carote, fagioli, olive, lenticchie, noci, mandorle, nocciole, uva rosa e nera, mirtlli ross e neri, tè verde, broccoli, cavolfiore.
Tuttavia per goderne a pieno i benefici è consigliabile rispettarne la stagionalità. La coltivazione in serra, pur mettendoci a disposizione frutta e verdura in ogni stagione dell'anno, non può darci le stesse vitamine e altri preziosi elementi che si trovano nella frutta e nella verdura coltivata rispettando il ciclo delle stagioni. Inoltre è preferibile consumarla cruda perché la cottura in genere tende a inattivare le vitamine. Con la cottura inoltre possiedono un contenuto calorico maggiore.


© Riproduzione riservata