Benessere Vita frenetica

La dieta per chi non ha tempo di cucinare

Per mantenere il profilo di una dieta corretta non è detto che dobbiamo metterci per forza ai fornelli

Quando, causa impegni vari, lavorativi, famigliari etc, non possiamo cucinare, soprattutto se l'obiettivo è quello di dimagrire, dobbiamo riuscire ad ottimizzare al meglio il poco tempo che abbiamo a disposizione. Seguendo alcuni accorgimenti è possibile. Spesso in questi casi non si possono preparare pasti nutrizionalmente corretti, per cui si ripiega per quelli già pronti acquistabili al supermercato o al fastfood. In queste occasioni è più facile che possiamo lasciarci allettare da alimenti tutt'altro che sani e salutari, ma che in quel momento ci ispirano e quindi cadiamo in tentazione come suol dirsi. Tuttavia per mantenere il profilo di una dieta corretta non è detto che dobbiamo metterci per forza ai fornelli. E' sufficiente infatti che il nostro organismo abbia assicurato il fabbisogno dei nutrienti fondamentali. Per quanto riguarda ad esempio i carboidrati, per assumerne a sufficienza non dobbiamo per forza preparare la pasta bensì possiamo optare per la frutta e i cereali che presentano un indice glicemico più basso rispetto alla pasta. Inoltre hanno poche calorie, per cui ci risultano utili se stiamo seguendo una dieta dimagrante. E' possibile quindi mangiarne fino alla sazietà senza rischiare di mettere qualche chilo di troppo. Lo stesso discorso si può fare per le proteine che sono contenute in carne, uova, pesce e latticini e legumi. Oltre ai carboidrati e le proteine dobbiamo considerare anche i grassi. Quelli che possiamo definire buoni li troviamo nell'olio extra vergine di oliva che quindi andrebbe sempre preferito rispetto al burro, nei condimenti delle pietanze. A completare il quadro nutrizionale vi sono anche vitamine e minerali. Da evitare gli alcolici, le bevande gassate e gli alimenti zuccherati. Da limitare il consumo di formaggi specie se stagionati, e le uova da consumare per non più di una volta a settimana. Limitare al massimo le fritture. Naturalmente ogni tanto, magari per festeggiare un evento speciale, un compleanno, un matrimonio, possiamo concederci qualche strappo alla regola.

Qualche consiglio pratico per recuperare tempo
La pasta si può cuocere al dente, in questo modo l'indice glicemico non sale come avviene invece in caso di cottura prolungata. Le verdure invece possono essere tagliate a tocchetti per favorire la digestione oppure si può optare per cotture leggere al vapore, al cartoccio, alla piastra o al forno.

Esempio di menu per chi non ha tempo di cucinare
Colazione: Sono disponibili varie opzioni. Frutta fresca a scelta. Succhi di frutta al 100% senza aggiunta di zuccheri. Uno yogurt greco con un cucchiaio di semi. Un caffè con un cucchiaino di zucchero.
Spuntino: un pacchetto di cracker per spezzare la fame oppure un frutto di stagione.
Pranzo: una confezione di tonno sott'olio sgocciolato oppure o del prosciutto crudo o della bresaola da 70 grammi oppure del formaggio light o del pesce fresco o surgelato da 130 grammi oppure due uova.
Merenda: una spremuta di arancia oppure uno yogurt magro alla frutta.
Cena: potete optare per 130 grammi di pesce cucinato in base alle vostre abitudini, oppure del formaggio da 80 grammi o delle verdure crude o cotte condite con olio extra vergine di oliva.