Benessere Zuppe di verdure

Dieta del minestrone: dimagrire 5 kg i 7 giorni: lo schema settimanale

Conviene iniziarla nel weekend

Dieta del minestrone: dimagrire 5 kg i 7 giorni: lo schema settimanale

La dieta del minestrone tra i regimi dimagranti probabilmente è uno tra i più conosciuti. Anche internet ha contribuito alla sua diffusione. In effetti non è difficile comprendere i motivi di questa popolarità: si tratta di una dieta semplice da seguire che permette di perdere 5 chili nel giro di 7 giorni.

Dieta del minestrone: come funziona
Si tratta di una dieta ipoproteica, dimagrante e disintossicante, che presenta un apporto calorico molto basso in quanto è composta principalmente da liquidi. Non va seguita più di una settimana, altrimenti potrebbe portare a carenze nutrizionali. Basti pensare che a livello calorico un di minestrone di verdure conta appena 45 calorie ogni 100 grammi di prodotto. Le zuppe di verdure ci saziano molto a lungo permettendoci quindi di ritardare gli stimoli della fame. Si consiglia di iniziarla nel fine settimana in quanto l'effetto disintossicante potrebbe provocare alcuni problemi, quali mal di testa o diuresi frequente. Riguardo alle indicazioni sugli ingredienti vanno privilegiate verdure e ortaggi che favoriscono la digestione e ci aiutano a disintossicarci. Sono vietati invece alimenti quali cibi fritti, farina, dolci, alcol, caffè e tè.

Dieta del minestrone: schema settimanale
Primo giorno
Colazione: caffè oppure una tazza di tè, preferibilmente deteinato.
Spuntino: succo di frutta privo di zuccheri.
Pranzo e cena: minestrone e mele come frutta.
Durante il giorno, se la fame si fa sentire, potete consumare frutta a piacimento, eccetto banane e uva almeno per i primi giorni.
Secondo giorno
Colazione: centrifuga di verdura a scelta tra pomodori, spinaci, carote, cetrioli e barbabietole.
Spuntino: un tè, oppure un centrifugato come a colazione. Volendo potete cambiare il tipo di verdura.
Pranzo: un piatto di minestrone, a base di bietole e cicoria o indivia e broccoletti cotti al vapore.
Cena: un piatto di minestrone accompagnato da uno di verdure cotte al vapore, più 200 grammi di patate lesse con 10 grammi di burro
Terzo giorno
Prima colazione e spuntino: tè o caffè accompagnata da frutta a scelta.
Pranzo: minestrone accompagnato da verdure a scelta cruda o cotta al vapore.
Cena: lo stesso del pranzo.
Quarto giorno
Colazione e merenda: un bicchiere di latte scremato oppure di soia accompagnato da una banana.
Pranzo e cena: minestrone secondo la quantità desiderata a cui aggiungere una banana per ogni pasto.
Quinto giorno
Colazione e merenda: una tazza di caffè o di tè, preferibilmente deteinato.
Pranzo: minestrone accompagnato da 300 grammi di pesce cotto al vapore o alla griglia. Insalata mista condita col limone.
Cena: minestrone accompagnato da 20 grammi di pesce cotto alla griglia.
Sesto giorno
Colazione e merenda: una tazza di tè o caffè.
Pranzo: una o due bistecche di vitellone o manzo cotte alla griglia. Insalata mista condita con solo limone.
Cena: minestrone accompagnato da 300 grammi di pollo arrosto senza la pelle.
Settimo giorno
Colazione e merenda: caffè o e tè non zuccherato oppure un succo di arancia.
Pranzo: minestrone accompagnato da una porzione di 150 grammi di riso integrale a cui aggiungere delle verdure a scelta cotte al vapore.
Cena: minestrone accompagnato da una porzione di verdure a scelta.

I primi giorni sono i più importanti per perdere peso. Non va tralasciato, che come per ogni dieta, è necessario bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno per disintossicarci dalle tossine. Se seguita correttamente già al quarto giorno dovremmo vedere i primi risultati con la perdita di due o tre chili. In ogni caso si tratta di una dieta poco equilibrata che comporta l'eventualità non remota di prendere velocemente i chili persi una volta terminata. Per farne perdurare gli effetti è importante nella prima settimana successiva alla dieta, associare un'attività fisica di tipo aerobico, ad esempio nuoto o bicicletta, ma anche semplicemente 30 minuti di passeggiata al giorno. Inoltre i carboidrati e le proteine andranno reintegrate proporzionalmente nella dieta, mentre la frutta e la verdura dovranno continuare a far parte integrante della dieta.


© Riproduzione riservata