Benessere Dieta Fast

Dieta da 800 calorie

La dieta Fast 800 prevede un menù giornaliero da 800 calorie

Dieta da 800 calorie

Si chiama dieta Fast 800 e promette di far perdere fino a 15 chili. Il nuovo regime dimagrante spopola da qualche mese nel Regno Unito dove ha fatto proseliti tra chi vuole tornare in forma in fretta.
L’inventore della dieta Fast 800 è Michael Mosley, è un giornalista e medico della Bbc, convinto che il digiuno possieda un potere terapeutico. Il digiuno è in parte infatti alla base della dieta da 800 calorie. Molti studi, anche se moto criticati, hanno dimostrato come astenersi dal mangiare anche per un breve periodo aiuti a perdere peso in maniera veloce e riduca nello stesso tempo le infiammazioni.
Questo regime dimagrante è una variazione della più celebre dieta Fast nata sulla scia della dieta Dukan resa celebre dal fatto di essere stata seguita da molti vip. Una su tutte Kate Middleton che usò proprio la dieta Dukan prima di sposare il principe William. Per le comuni mortali però è necessario consultare un nutrizionista esperto per capire se ci sono le condizioni di base per poter intraprendere un regime alimentare così restrittivo.

800 CALORIE AL GIORNO PER DIMAGRIRE 15 CHILI
Come è facile intuire dal nome, la dieta Fast 800 prevede un menù giornaliero da 800 calorie e promette di far dimagrire in fretta: la dieta è piuttosto restrittiva, per questo è possibile seguirla solo per tre settimane. Protrarla oltre sarebbe dannoso per l’equilibrio dell’organismo. Segue una fase di mantenimento che dura fino a 12 settimane e consente di consolidare i risultati ottenuti
Ma come funziona la dieta da 800 calorie? Per prima cosa, le 800 calorie da assumere al massimo ogni giorno sono suddivise in 4 pasti da 200 calorie ciascuno. E in più bisogna rispettare una regola fondamentale: ogni giorno bisogna lasciare almeno 12 ore consecutive senza assumere cibi. Questo vuol dire che se si finisce di cenare alle 20 si può fare colazione solo dopo le 8 del mattino successivo. Almeno un apio di giorni la settimana questo periodo di digiuno deve essere protratto a 14 ore. Tutto sommato non è difficile rispettare questa regola, è solo questione di abitudine.

COSA MANGIARE CON LA DIETA DA 800 CALORIE
Seguendo questa scansione temporale nel consumare i pasti è possibile perdere moltissimi chili, fino a 6-8, mentre nelle 12 settimane di trattamento si possono perdere anche fino a 15 kg.
Per due settimane si devono consumare ogni giorno 4 pasti da 200 calorie quindi, con un digiuno di 12 ore. Ecco cosa mangiare esattamente:
- a colazione una omelette di albumi con una fetta di prosciutto cotto senza grasso
- a pranzo 100 grammi di bresaola con rucola e parmigiano
- a cena un minestrone di legumi
- per merenda uno yogurt magro, un frutto di stagione oppure frutta secca

IL MENU SETTIMANALE DA 800 CALORIE
Qui di seguito invece indichiamo un esempio di menu completo settimanale:
LUNEDì Colazione: 2 fette biscottate, tisana non zuccherata. Spuntino: un frutto. Pranzo: bistecca e insalata. Cena: 200 gr  minestrone di verdura
MARTEDì Colazione e spuntino come lunedì. Pranzo: lattuga con poco olio extravergine di oliva e aceto; 150 g di pollo arrosto; 10 g di spinaci. Cena: soncino in insalata con olio extravergine di oliva; 200 g di pesce spada; peperoni e zucchine grigliati.
MERCOLEDì: colazione e spuntino come lunedì. Pranzo: radicchio condito con olio extravergine di oliva e aceto; 150 g di petto di pollo alla griglia; 100 g di cavolfiore bollito. Cena: una porzione di scarola in insalata, 200 di pesce bianco al cartoccio.
GIOVEDì: colazione e spuntino come lunedì. Pranzo: lattuga, 150 g di lonza di maiale al forno; 100 g di spinaci al vapore conditi con olio extravergine di oliva. Cena: una porzione di soncino in insalata con olio extravergine, 200 g di merluzzo al pomodoro.
VENERDì: Colazione e spuntino come lunedì. Pranzo: radicchio condito con olio extravergine di oliva e aceto; 2 uova sode; 100 g di finocchi bolliti. Cena: soncino in insalata con olio extravergine di oliva; 200 g di filetto di platessa al vapore; zucchine alla griglia.
SABATO: Colazione e spuntino come lunedì. Pranzo: scarola e peperoni grigliati; 150 g di petto di pollo lessato Cena: cruditée con un cucchiaino di olio extravergine di oliva; 200 g di salmone al forno; cavolfiore lessato, un kiwi
DOMENICA: Colazione e spuntino come lunedì. Pranzo: insalata mista con pomodoro; 150 g di fesa di tacchino in padella; 100 g di bietole al vapore un frutto a piacere. Cena: lattuga; 200 g di merluzzo bollito; trevisana condita con olio extravergine di oliva uno yogurt alla frutta.?


© Riproduzione riservata