Benessere Obesità infantile

Dieta dimagrante per bambini in sovrappeso

Bambino sovrappeso o obeso: la dieta da seguire

L'obesità infantile è sempre più un fenomeno di portata globale che continua a crescere. Si tratta quindi di un problema sociale e sanitario piuttosto importante. Le cause, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, vanno ricercate nel fatto che molto spesso i bambini consumano snack e merende ipercaloriche, il cosiddetto junk food cibo spazzatura povero di nutrienti ma ricco di grassi e zuccheri. D'altronde spesso al giorno d'oggi lavorano entrambi i genitori, per cui i bambini si trovano a passare delle ore parcheggiati davanti al televisore o a giocare ai videogame preferito o a navigare su internet dove tra una pausa e l'altra ingurgitano questi alimenti tutt'altro che sani. A ciò si aggiunge anche il problema della sedentarietà, perché i bambini con queste attività che non richiedono movimento trascorrono molte ore tra le mure domestiche senza praticare alcuna attività fisica. In particolare sarà il pediatra nel corso delle visite periodiche a certificare un aumento eccessivo di peso attraverso i percentuali di crescita e anche con la misura della circonferenza vita. Andiamo a considerare cosa fare in tema di dieta qualora il bambino è in sovrappeso o obeso.

Bambino sovrappeso o obeso: la dieta da seguire
Anzitutto è importante rivedere complessivamente le abitudini dietetiche del bambino. D'altronde un bambino obeso ha più probabilità di reiterare questi comportamenti scorretti a tavola e quindi di ritrovarsi obeso anche da adulto, ciò comporta evidenti ripercussioni anche sullo stato di salute. Bisogna quindi ripensare lo stile di vita. Alcuni consigli sono di carattere generico, ad esempio andranno preparati pasti leggeri e limitata la frequenza invece di quelli più calorici, relegati magari nel finesettimana per fare uno strappo alla regola. In questo senso andrà utilizzato l'olio di oliva al posto del burro e andranno evitate le salse troppo elaborate e i condimenti eccessivi. Sarebbe preferibile non eccedere con i pasti fuori casa su cui non abbiamo alcun controllo, per cui bisognerebbe evitare di portare i bambini troppo spesso al ristorante. I bambini vanno poi educati a bere acqua e non ad indulgere al consumo di bibite gassate e zuccherate o succhi di frutta sempre zuccherati. Andranno evitati anche gli snack a base di patatine fritte e salumi.
1) Per un bambino che va a scuola si prevedono non meno di 5 pasti al giorno. La colazione, il primo pasto della giornata, riveste una importanza fondamentale per evitare che il bambino arrivi affamato a pranzo o sia portato a consumare cibi poco salutari prima dello stesso. E' importante quindi che sia abbondante. In particolare a colazione non devono mancare gli alimenti che contengono i nutrienti essenziali per il nostro organismo: quindi proteine, carboidrati, grassi, vitamine e sali minerali.
2) Frutta e verdura. Sono alimenti fondamentali anche per la salute dei bambini che non devono mai mancare a tavola. Questi alimenti forniscono il giusto quantitativo di vitamina C che troviamo soprattutto in agrumi, kiwi, fragole, peperoni e pomodori. Inoltre forniscono anche fibre e betacarotene, un carotenoide che si trova soprattutto in pomodori, peperoni, albicocche, meloni.
3) I latticini sono fondamentali per la crescita del bambino. Vi rientrano in questa categoria il latte e derivati, ad esempio formaggio, burro e yogurt e contengono anche altri elementi in quantità variabile a seconda dell'alimento preso in considerazione, che favoriscono la crescita dei bambini quali vitamine del gruppo A B e d, acidi grassi, sali minerali quali calcio, fosforo, potassio e sodio.
4) Legumi. Forniscono al bambino in fase di crescita un ottimo apporto di proteine vegetali, di carboidrati, sali minerali e vitamine del gruppo B. Possono consumarsi sia freschi che secchi. Inoltre possiedono anche fibre che favoriscono la regolarità intestinale.
5) Carne bianca e pesce. Vi rientrano non solo pollo, coniglio e tacchino, ma anche vitello, agnello e capretto che presenta un contributo decisamente minore in termini di grassi rispetto alle carni grosse. Può venire incontro in particolare alle esigenze dei bambini, in quanto è più facile da masticare e quindi più digeribile. Inoltre è preferibile prepararla con una cottura semplice perché così contiene meno calorie. Questi alimenti che contengono proteine sono fondamentali per mantenere tonico il tessuto muscolare non solo di bambini, ma anche degli adulti. Il pesce invece è un alimento prezioso anche per la salute dei bambini: questo alimento è ricco di vitamine A e D. Inoltre contiene degli acidi grassi essenziali omega-3, che abbonda soprattutto nel pesce azzurro. Gli omega-3 in particolare sono un toccasana per la salute del cuore, hanno un effetto benefico sulla pressione arteriosa il colesterolo e la vista. Il pesce contiene in abbondanza anche lo iodio, molto importante per il corretto funzionamento della tiroide, e dello sviluppo del sistema nervoso e fluoro e fosforo. La presenza della vitamina D facilita l'assorbimento del calcio e del fosforo.

Dieta per bambini in sovrappeso: giornata tipo
Colazione: latte con biscotti oppure con i cereali, yogurt con frutta e spremuta d'arancia accompagnata da pane, meglio se integrale e marmellata. Se il bambino è amante del salato si può prevedere un panino con ricotta e un affettato magro ad esempio la bresaola.
Spuntino: non va mai sostituito alla colazione e non deve saziare troppo. Del pane integrale con un frutto di stagione.
Pranzo: la varietà è la regola fondamentale per fornire all'organismo tutti i nutrienti necessari. Pasta al pomodoro oppure con le verdure o con i legumi e un secondo a base di carne o pesce magro con un contorno di verdure.
Merenda: del latte con biscotti oppure con cereali o una torta preparata in casa. Sì anche ad infusi e centrifugati di frutta e verdura. L'importante è non eccedere nè con gli zuccheri nè con le calorie.
Cena: va consumata in famiglia perché è uno dei pochi momenti della giornata in cui finalmente genitori e figli possono ritrovarsi insieme. Va bene un secondo di carne o di pesce accompagnato da verdure.