Benessere Evitare gli attacchi di fame

La dieta fast per perdere peso in 5 giorni

La dieta settimanale

La dieta fast è un regime alimentare che va seguito per cinque giorni, a cui seguono due di digiuno intermittente, durante i quali è possibile consumare solo 500 kcal per le donne e 600 kcal per gli uomini. Questo metodo dietetico, che trova notevole riscontro tra le star di Holywood, permetterebbe di perdere peso velocemente senza comportare squilibri nutrizionali, come può accadere invece nel caso delle diete ipocaloriche. La dieta fast o super veloce è suggerita dalla nutrizionista inglese Zoe Harcombe che ne ha scritto diffusamente in un articolo pubblicato sul Mirror. Il libro sulla dieta Fast invece è stato scritto dal medico Michael Mosley e dalla giornalista Mimi Spencer.

Dieta Fast: caratteristiche
A differenza di altre diete dimagranti, con questa dieta dovremmo riuscire ad evitare gli attacchi di fame, in quanto si compone di alimenti che ci danno sazietà. Inoltre non è previsto alcun conteggio delle calorie, per cui non sono stabiliti limiti per le porzioni. Va seguita per non più di 5 giorni, dopodiché vi sono due giorni di digiuno intermittente. Fondamentalmente in questi 5 giorni si consumano alimenti a base di proteine vegetali, mentre bisogna fare a meno dei carboidrati e dei latticini, ad eccezione dello yogurt e di una piccola quantità di burro per cucinare. In realtà al posto del burro che contiene grassi animali, possiamo utilizzare l'olio extra vergine di oliva, condimento molto diffuso nel nostro paese. Come in ogni dieta viene raccomandato di bere molto, riguardo alle bevande sono ammesse caffè e tè, ma senza zucchero. Inoltre nello stesso pasto non vanno consumati alimenti proteici, ad esempio carne e carboidrati perché questa combinazione potrebbe favorire l'accumulo di grassi. La nutrizionista consiglia quindi di iniziare la colazione con alimenti proteici (ad esempio uova e pancetta) carne o pesce e verdure a pranzo, e a cena del riso integrale con delle verdure. E' vietato invece il consumo degli alimenti industriali, gli snack che contengono zucchero, l'alcol e la frutta, in quanto potrebbero innalzare i livelli del glucosio nel sangue. E' possibile consumare tutte le verdure, tranne i funghi e le patate. Non vi è invece alcuna indicazione specifica per la cottura degli alimenti, per cui potete scegliere di cucinarli a scelta grigilati, al forno, arrostiti, al vapore. La dieta ha una durata di 5 giorni che si può protrarre al massimo fino a 14 giorni, quindi sarà possibile reintrodurre gradualmente gli alimenti esclusi dalla dieta, quali pane, pasta e patate.

Dieta fast: schema settimanale
Primo giorno

Colazione: preparate una frittata semplice oppure potete aggiungervi del prosciutto. Sbattete 2 o 3 uova, aggiungete mezzo cucchiaino di erbe aromatiche, sale e pepe. Sciogliete una noce di burro (non più di mezzo cucchiaino) in una padella. Non aggiungete il latte.
Pranzo: bistecca accompagnata da insalata. Non è necessario eliminare il grasso. La si può consumare come si preferisce: ad esempio grigliare o frigger.
Cena: riso integrale con verdure saltate in padella. Mettete a bollire 50 grammi (peso secco) di riso integrale per circa 30 minuti, quindi tritate a striscioline delle verdure ad esempio zucchine, carote, peperoni, fagiolini, cipolle e friggetele nell'olio d'oliva.

Secondo giorno
Colazione: yogurt naturale.
Pranzo: insalata accompagnata da uova sode, carne a scelta accompagnata da bastoncini di sedano, cipollotti, lattuga ice-berg, cetrioli, pomodorini. Condite il tutto con l'olio d'oliva.
Cena: costolette di agnello con rosmarino e verdure arrosto, ad esempio zucchine, peperoni e cipolle. Ponete l'agnello in una grande teglia e cospargetelo di rosmarino fresco. Aggiungete una manciata di spicchi d'aglio. Mettete dell'olio d'oliva in una teglia per cuocervi le verdure.

Terzo giorno
Colazione: uova cotte e pancetta affumicata cotte in olio d'oliva.
Pranzo: insalata Nizzarda nota anche come nicoise. Aggiungetevi una scatola di tonno e un paio di uova sode con delle acciughe.
Cena: peperoni ripieni con riso e verdura. Bollite 50 grammi di riso integrale a peso secco, soffriggete le verdure in olio d'oliva e quindi mescolatele assieme al riso e poi riempitene il peperone. Cuocete in forno a cottura media.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1576251650-3-porto-turistico.gif

Quarto giorno
Colazione: cereali di riso soffiato (fina 100 grammi).
Pranzo: insalata di riso integrale. Andate a pre-cuocere 50 grammi di riso integrale a peso secco quindi lasciate riposare. Aggiungete poi all'insalata dopo averli tritati cetriolo, cipollotti, pepe, sedano, spicchio d'aglio tritato. Condite con olio d'oliva e pepe nero.
Cena: petto di pollo arrosto o grigliato con aglio o limone come condimento, accompagnato da verdure e insalata.

Quinto giorno
Colazione: porridge composto da un massimo di 75 grammi di avena.
Pranzo: spiedini di maiale e verdure, ad esempio broccoli, peperoni, cipolle e pomodori conditi con olio d'oliva e arrostiti al forno.
Cena: un trancio di salmone o tonno o un pesce intero, basta che non sia affumicato o stagionato, accompagnato da un contorno di verdure e insalata a scelta.
Naturalmente prima di seguire la dieta fast rivolgetevi a un esperto, ad esempio al vostro medico oppure a un nutrizionista o un dietologo. Bisogna procedere con particolare cautela anche tenendo conto di una indagine condotta da U.S. News World Report, che ha preso in esame le 32 diete più famose al mondo e da Altroconsumo, secondo cui la dieta fast non avrebbe una base scientifica.