Economia Ragusa

Bapr Ragusa incontra le PMI del territorio siciliano

In collaborazione con Borsa Italiana e Anthilia Capital Partners SGR

Ragusa - La Banca Agricola Popolare di Ragusa ha accolto venerdì 31 gennaio oltre cento intervenuti, a rappresentare diverse decine di imprese del territorio siciliano.

Nell’incontro, risultato anche più proficuo rispetto alle attese degli organizzatori, sono stati illustrati strumenti di finanza complementari al credito bancario che hanno quale obiettivo la crescita del comparto delle PMI.

“Sono davvero molto soddisfatto per gli esiti dell’evento che abbiamo organizzato con la fondamentale collaborazione di Borsa Italiana e di Anthilia. Del resto – spiega Saverio Continella, Direttore Generale della Bapr – noi ci rivolgiamo al territorio siciliano nel suo complesso. Ovvero alle famiglie, alle istituzioni, agli enti locali ma, è evidente ed insito nella accezione storica dell’essere una banca popolare, sono le piccole e medie imprese che reggono l’economica e la banca ne è attore determinante. La Banca Agricola Popolare di Ragusa ha sempre guardato al comparto come attore privilegiato nel sempre delicato mondo del credito.
Pensare allo sviluppo e alla crescita dell’impresa richiede ripensare la struttura finanziaria prevedendo anche una maggiore diversificazione. Chi gestisce una piccola e media impresa dovrebbe attentamente valutare l’opportunità di una crescita qualitativa e di una diversificazione della struttura finanziaria anche con strumenti alternativi, quali il mini-bond. Nel nostro territorio abbiamo delle eccellenze ed è principalmente a queste aziende che abbiamo dedicato questa giornata affinché con le loro potenzialità e il nostro supporto finanziario, la nostra professionale consulenza e la radicata conoscenza del territorio, si possa continuare a crescere insieme” .

Da parte loro anche Borsa Italiana e Anthilia hanno espresso gradimento per l’opportunità creata a Ragusa dalla Bapr.

Pietro Poletto, Global Head of Fixed Income Products and Co-Head of Equity, Funds & Fixed Income, Secondary Markets, ha dichiarato:
“Guardiamo con interesse alle PMI siciliane e ringraziamo la Popolare di Ragusa per questa opportunità di incontro con belle realtà imprenditoriali. Siamo molto contenti dell’entusiasmo con cui è stato accolto il nuovo segmento, e più in generale la rimodulazione dell’offerta obbligazionaria di Borsa Italiana per le società italiane e gli intermediari finanziari. Abbiamo una pipeline in termini di richieste di ammissioni alle negoziazioni molto ricca per i prossimi mesi sul mercato ExtraMOT e ci attendiamo un 2020 in crescita in termini di nuove quotazioni in linea con la crescita boom dell’ultimo trimestre 2019.”
Daniele Colantonio, partner di Anthilia Capital Partners SGR ha commentato:
"Siamo contenti di aver preso parte all'iniziativa in partnership con Banca Agricola Popolare di Ragusa, un'occasione importante per presentare insieme progetti di emissione alle eccellenze imprenditoriali del territorio presenti all'incontro.
Investiamo da sempre nelle PMI italiane che selezioniamo attraverso i nostri Fondi di Private Debt supportandone l'espansione. Il tessuto produttivo domestico è popolato da storie imprenditoriali di successo. Il segmento delle piccole imprese è quello a maggior potenziale. Il Private Debt è in grado di alimentare un volano straordinario per l'intero sistema economico nazionale".

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1581520775-3-confeserfidi.gif

I qualificati interventi, gli spunti di riflessione succeduti al dibattito pongono questo incontro tra quelle iniziative che permettono di coniugare la cultura aziendale con quella finanziaria.