Attualità Ragusa

Coronavirus, Concetta: Ho avuto paura, ma sono felice

Concetta. Che bel nome

Roma - "La paura serve a tenere alta l'attenzione. Ho avuto paura, ma oggi sono felice". 

Concetta. Che bel nome. E' la biologa ragusana in servizio allo Spallanzani di Roma capace di isolare il Coronavirus a parlare, dopo ore di ritrosia. E per prima cosa pronuncia il nome della sua collega, che le potrebbe venire figlia, Francesca Colavita, 30anni, di Campobasso. 

"Metteremo a disposizione il virus che abbiamo isolato per consentire alla scienza di trovare un vaccino", racconta con sorriso solare Cetty Castilletti

"Eravamo già pronti a isolare il virus, ma fino a oggi non avevamo avuto l'opportunità di usare gli anticorpi che solo i pazienti sono in grado di sviluppare", spiega Cetty. "Ora siamo in grado di mettere a punto i test diagnostici". 

"Lo Spallanzani ha i laboratori di biocontenimento, strutture dedicate ad accesso limitato, a pressione negativa, dove l'aria viene risucchiata dentro il laboratorio, ma non può uscire". 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1596087884-3-crai.gif

Hai avuto paura?

"Un pizzico di paura è necessaria perchè devo tenere l'alta l'attenzione, ma questo è il mio lavoro. E mi piace molto".