Benessere Pelle a buccia d'arancia

La ricetta dei fanghi anticellulite fai da te

I fanghi anticellulite sono tra i migliori trattamenti per sconfiggere la buccia d’arancia

Con l’arrivo dell’imminente bella Stagione arriva puntualmente anche l’appuntamento con la prova bikini ed ecco allora correre ai ripari per rimetterci in forma e contrastare la fastidiosa pelle a buccia d’arancia. Ma come combatterla? I fanghi anticellulite sono un ottimo alleato per combattere la cellulite. Migliorano l’aspetto della pelle così detta a “buccia d’arancia” rendendola più liscia e più compatta. Per combatterla e migliorare l’aspetto del tuo corpo in modo naturale. La cellulite è uno sgradevole inestetismo che riguarda donne di ogni età e costituzione fisica, ma combatterla si può, anzi si deve. La base di partenza per la lotta alla cellulite deve necessariamente essere uno stile di vita corretto, che contempli un’adeguata alimentazione, esercizio fisico e salutari abitudini come quella di non fumare e di non esagerare con il sale a tavola (provoca ritenzione idrica), ma anche la cosmesi svolge un ruolo importante nella lotta agli odiati cuscinetti e quella naturale, in particolare, si rivela in tal senso decisamente efficace. I fanghi anticellulite, utilizzati fin dall'antichità, rappresentano a tutt'oggi uno dei migliori alleati nella lotta contro la cellulite: vediamo come si usano e quali sono le migliori ricette per prepararli da soli in casa e provarli subito.

Scopriamo come funzionano, quali sono i loro benefici e le controindicazioni. I fanghi sono un trattamento anticellulite molto famoso ed efficace, tra i migliori per sbarazzarsi della buccia d’arancia ma non solo servono anche per combattere la ritenzione idrica e delle adiposità localizzate. In commercio ne esistono di diversi tipi di fanghi anticellulite, con ingredienti adatti a tutte le esigenze. La ricetta base, però, è sempre la stessa: argilla, alghe e acqua termale, a cui si aggiungono principi attivi come la caffeina, la centella asiatica, l’ippocastano e l’edera.

Vediamo meglio come funzionano i fanghi anti cellulite
I fanghi aiutano a combattere la cellulite innanzitutto perché migliorano la circolazione. L’azione combinata di argilla e ingredienti vasodilatatori, stimola infatti la microcircolazione locale. Gli oli essenziali e gli altri principi attivi di cui vi abbiamo parlato più su, aiutano a tonificare la pelle e ad espellere i liquidi in eccesso. Inoltre, l’argilla assorbe le tossine e cede alla pelle le sue preziose proprietà. I fanghi sono quindi ottimi per purificare e tonificare la pelle, stimolare la circolazione sanguigna e linfatica e sconfiggere così la cellulite. Tuttavia, non bisogna sottovalutare i possibili effetti collaterali. Innanzitutto, sono sconsigliati alle donne in gravidanza e allattamento, per via degli oli essenziali e degli altri principi attivi che potrebbero essere dannosi. Le alghe contenute in alcune formulazioni potrebbero essere controindicate a chi soffre di problemi alla tiroide. Infine, l’effetto caldo dei fanghi può causare la rottura dei capillari.

Come funzionano i Fanghi anticellulite? I fanghi anticellulite vanno applicati sulla pelle accuratamente detersa, dopo una doccia calda. Possono essere usati sulle gambe, sulle cosce, sui fianchi, sull'addome e in generale su tutte le zone colpite da cellulite. Dopo averli applicati con movimenti circolari, bisogna coprire la zona con della pellicola trasparente e lasciare il tutto in posa da 15 a 40 minuti, a seconda delle istruzioni riportate sulla confezione.

La ricetta dei Fanghi anticellulite fai da te
Se non volete acquistarli, potete anche preparare da soli la ricetta dei fanghi in casa per eliminare la pelle a buccia d’arancia e riattivare il microcircolo. Puoi provare un trattamento efficace che, con soli 20 euro di spesa.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1596087884-3-crai.gif

Questo trattamento ti permetterà di ottenere fantastici risultati: gli ingredienti utilizzati sono tutti naturali e di facile reperibilità in una qualsiasi erboristeria. Questa ricetta che ti suggeriamo qui di seguito è utile a creare un fango con cui fare 7-8 trattamenti. Puoi tranquillamente conservare il prodotto in frigo per pochi giorni, ma non più a lungo perché è privo di conservanti.

Gli ingredienti per i fanghi fai da te sono: argilla. Utile per assorbire tutte le impurità della pelle ed i liquidi in eccesso sfruttando le proprietà naturali dei suoi sali minerali. Il fucus. Un’alga marina ottima per contrastare i radicali liberi, l’invecchiamento della pelle, idratare i tessuti e favorire il drenaggio. Oli essenziali dai poteri riattivatori e tonificanti. Il ginepro riattiva la circolazione mentre il rosmarino tonifica il derma. L’olio essenziale di cannella rassoda i tessuti e il limone rafforza le pareti venose. L’olio essenziale di menta ha un azione decongestionante e riattiva la circolazione. A differenza di quelli commerciali, quelli fatti in casa sono naturali al 100%.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1592893086-3-ciaospesa.jpg

Come preparare i fanghi in casa?
Gli ingredienti da utilizzare per preparare i fanghi in casa sono: • 2 cucchiai di argilla verde; 2 cucchiai di sali del Mar Morto (o sale grosso iodato); 2 cucchiai di olio d’oliva; 2 gocce di olio essenziale di limone; 2 gocce di olio essenziale di rosmarino; e infuso di tè verde quanto basta. Aggiungete lentamente il tè verde all’argilla, fino ad ottenere una morbida crema. Aggiungete l’olio e gli oli essenziali e mescolate. Infine, unite al fango il sale e mescolate ancora. Conservate i fanghi in frigorifero solo per pochi giorni.

Applicazione e posa dei fanghi anticellulite fai da te
Con un pennello pulito, spalma il composto ottenuto sulle zone interessate, come pancia, glutei, cosce e braccia. Non esagerare con l’applicazione, devi solo ‘sporcare’ col fango la pelle e stenderlo uniformemente.

Copri le parti interessate con della comune pellicola trasparente, quella che si usa in cucina. Lasciare in posa per 45 minuti. Puoi tranquillamente svolgere le tue normali attività quotidiane. Trascorso il tempo indicato, togli la pellicola e risciacqua abbondantemente con acqua tiepida. A completamento del trattamento, puoi massaggiare la pelle con una crema idratante o anti-cellulite, eseguendo piccoli movimenti circolari, dal basso verso l’alto. Esegui il trattamento a giorni alterni la prima settimana, una volta ogni 3 giorni durante la seconda settimana e 1 volta a settimana durante la terza settimana.