Benessere Pelle a buccia d'arancia

I rimedi migliori per combattere la cellulite

Le origini e le cause di questo problema alla pelle

Come combattere la cellulite? Una domanda che tutte le donne si fanno, almeno una volta nella vita, spesso prima di ogni appuntamento con la prova costume, perché questo inestetismo tipicamente femminile non risparmia quasi nessuna ed è difficilissimo da eliminare. Scopriamo in questo articolo quali sono i rimedi migliori su: come eliminare la cellulite, le cause, i tipi e i migliori rimedi fai da te. Anche se ad oggi non è stata ancora scoperta una formula in grado di far scomparire miracolosamente la cellulite, esistono però molti accorgimenti che possono ridurre o prevenire la comparsa della nemica n.1 delle donne. La cellulite è un problema di cui soffre la maggior parte delle donne, e al contrario di quello che si può pensare, non è una esclusiva soltanto di chi è sovrappeso. Liberarsi della cosiddetta pelle a buccia d’arancia è molto difficile, ma fortunatamente non è impossibile. I fattori che possono aiutare a combatterla sono diversi, da una corretta alimentazione a una frequente attività sportiva, con l’aggiunta di qualche trucchetto.

Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sulla cellulite
Quali sono le cause della Cellulite? All’origine delle cause della cellulite esistono fattori di diversa natura. Ecco quali sono i principali:

Cause genetiche: per questo problema esiste una predisposizione genetica, che può portare il soggetto ad accusare i sintomi già in età adolescenziale o più tardi.

Cause ormonali: la ritenzione idrica, che sta alla base del problema della cellulite, è causata anche da una attività eccessiva degli estrogeni. – Problemi circolatori: spesso può succedere che negli arti inferiori si verifichi una compressione muscolare, che influisce negativamente sulla circolazione del sangue. Il suo rallentamento può favorire proprio la cellulite.

– Stress e cattive abitudini: certe nostre abitudini possono favorire questo problema. Fra i principali ricordiamo stress, vita sedentaria, cattivo riposo, cattiva alimentazione e carenza di attività sportiva.

Quanti tipi di cellulite esistono? Scopriamo i principali tipi di cellulite
– Cellulite edematosa: la sua origine solitamente sta negli squilibri ormonali che si verificano durante l’adolescenza, che causano la perdita di elasticità dei vasi. – Cellulite fibrosa: per riconoscere questo tipo, basta fare la classica prova e “stringere” la pelle con le mani: se vedrete che assumerà un aspetto simile a un sacchetto di biglie, l’avrete scovata. La causa in questo caso è spesso dovuta a un ristagno di liquidi che non viene trattato.

– Cellulite sclerotica: solitamente può succedere che questo sia una sorta di terzo e ultimo stadio della cellulite. Viene detta anche indurita e assume il classico aspetto a “materasso”, con dei gonfiori in rilievo molto evidenti e dei dolori agli arti inferiori che vengono accentuati se si dà un pizzicotto alla zona interessata.

Come combattere la cellulite? Sicuramente vi sarete chieste, almeno una volta nella vita, come e se è possibile combattere o togliere la cellulite. Come abbiamo detto, si tratta di un problema spesso legato agli ormoni, alla circolazione a ai nostri geni, e dunque sconfiggerla del tutto è molto difficile. Tuttavia, sono tanti i rimedi contro la cellulite: vediamo insieme quali sono i migliori!

1. Bere molta acqua (e poche bevande gassate). Bere molto è fondamentale per curare la cellulite, il cui nemico numero uno è proprio la ritenzione idrica. L'acqua, infatti, ha il potere di rivitalizzare il corpo, stimolando la diuresi (e dunque la depurazione da tossine) e la circolazione linfatica. Bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno dovrebbe diventare un'abitudine sana: in questo modo si favorisce l’eliminazione delle scorie, fattore che può favorire la formazione della cellulite. Da ridurre drasticamente, invece, sono le bibite gassate: contengono infatti un altissimo quantitativo di zuccheri e prodotti chimici nocivi per la nostra salute, persino nelle versioni "light" o "zero". Lo zucchero raffinato, oltre a farci ingrassare, favorisce a sua volta la ritenzione idrica, portando quindi all'accumulo di liquidi nel tessuto adiposo, con conseguente formazione della cellulite.

2. Seguire un'alimentazione sana e drenante. Tra le cause della cellulite figura spesso un'alimentazione poco sana, povera di fibre e ricca invece di glucidi e lipidi. Curare la propria dieta può essere un valido aiuto contro la cellulite: non si tratta per forza di ridurre le quantità di cibo, ma semplicemente di abituarci a preferire determinati alimenti al posto di altri. Cominciamo subito con qualche alimento il cui consumo andrebbe drasticamente ridotto. Prima di tutto via gli alimenti ricchi di grassi e di zuccheri come i fritti, i dolci (specie quelli confezionati) o i salumi. Il sale andrebbe evitato il più possibile e sostituito con erbe o spezie. Riducete l'uso in cucina di olio e burro, preferendo le cotture alla griglia o al vapore. Sì, invece, all'olio extravergine di oliva, ma consumato crudo.

Quali sono invece i cibi consigliati per prevenire la cellulite? Prima di tutto i cibi più ricchi di proteine (meglio se provenienti da uova o carni bianche): aiutano a bruciare i grassi delle cellule adipose. Bene anche i legumi, perché ricchi di ferro, alleato della circolazione e ossigenazione del sangue. Sì a pesce che contiene Omega3, capace di spegnere le infiammazioni cutanee. Consumate poi in abbondanza alimenti che contengano potassio (un esempio? La frutta secca), nutriente capace di stimolare il drenaggio linfatico. Anche la vitamina C e la vitamina P sono importanti per rinforzare i vasi sanguigni e migliorare la circolazione: via libera allora a kiwi, agrumi e frutti rossi.

3. Praticare sport (adatti) con costanza. Il movimento è importantissimo contro la cellulite: favorisce la circolazione e migliora l'elasticità della pelle. Fare movimento dovrebbe essere una sana abitudine, e questo a partire dalla vita di tutti i giorni. Quando potete, camminate invece di guidare, salite le scale a piedi invece di prendere l'ascensore: sono piccoli accorgimenti, ma il vostro corpo non smetterà di ringraziarvi. Tra gli sport più indicati per combattere la cellulite ci sono prima di tutto la corsa e la camminata veloce: praticati con regolarità portano grandi benefici al cuore e, di conseguenza, alla circolazione sanguigna. Consigliatissimi sono poi gli sport acquatici, primi tra tutti nuoto libero, acquafitness e hydrobike: la resistenza offerta al corpo dall'acqua è ottima per tonificare, rinforzare i muscoli e il sistema cardiovascolare. Inoltre l'acqua produce un vero e proprio massaggio sui tessuti cutanei, favorendo il drenaggio dei liquidi e l'eliminazione delle tossine. Un ottimo sport anti cellulite è anche la kick boxing, che combina tecniche delle arti marziali con il pugilato, offrendo un allenamento utile per tonificare gambe, braccia, glutei e addome. Non ci sono degli sport in particolare da evitare se si soffre di cellulite: l'importante è svolgere un'attività fisica che sia a bassa intensità e prolungata nel tempo. Sport ad alta intensità non favoriscono alla stessa maniera il drenaggio dei tessuti: nel caso vogliate praticarli, ricordate sempre di farli seguire da almeno 10 minuti di defaticamento attivo e da un po' di stretching. Il recupero è necessario per riparare i danni alla microcircolazione causati da un'attività troppo intensa.

4. Spazzola esfoliante anticellulite. Un rimedio efficace per trattare la cellulite è la spazzola esfoliante': si devono passare le speciali setole senza troppa pressione sull'area affetta dalla pelle a buccia d'arancia, insistendo sulla parte posteriore delle cosce. L'azione della spazzola è quella di 'sollevare' ed eliminare le cellule morte, permettendo una maggiore 'respirazione', una migliore circolazione del sangue e, di conseguenza, una penetrazione eccellente dei trattamenti anticellulite. Ad esempio la si può utilizzare associata agli oli essenziali nominati sopra. Esistono diverse tipologie di queste spazzole: quelle con setole vere e proprie, quelle con "protuberanze" che fanno da massaggiatori, e quelle con protuberanze di legno al posto delle setole.

5. Utilizzare una crema anti-cellulite. Acquisire uno stile di vita più sano, con un'alimentazione corretta e una costante attività fisica, fa sicuramente bene, ma purtroppo può non bastare contro la cellulite: è importante introdurre nella nostra routine l'utilizzo di una crema anti-cellulite specifica. Applicare con costanza un buon prodotto che ci aiuti a drenare e ad agire su ritenzione e gonfiore, può senza dubbio contribuire ad intervenire sugli inestetismi della pelle. Ovviamente, in questi casi la costanza risulta un aspetto fondamentale per poter vedere dei risultati. Non dimentichiamoci poi che il tutto deve avvenire nel rispetto delle precedenti indicazioni, altrimenti anche l'applicazione di una buona crema anti-cellulite risulta un'operazione del tutto vana e inefficace.

6. Stendere la crema con un adeguato massaggio anti-cellulite. Per massimizzare l'effetto di una crema anticellulite, è molto importante massaggiarla in modo corretto. Per massaggiare le gambe, cominciate con lo spalmare la crema a partire dalla caviglia e risalendo fino all'inguine. Massaggiate il piede con movimenti circolari. Passate poi ad avvolgere interamente la gamba, sempre dal basso verso l'alto, esercitando una pressione crescente a ogni passaggio. Concentratevi sul polpaccio pizzicando il muscolo, per poi accarezzarlo in tutta la lunghezza. Procedete allo stesso modo con il femorale. Arrivate così alla coscia: lavorate la parte da massaggiare con i pollici, continuando il movimento ascensionale verso il gluteo, poi passate all'interno, salendo con le mani piatte, esercitando una pressione crescente. Lavorate infine il quadricipite con pizzicotti e movimenti circolari. Per massaggiare i glutei, invece, spalmate la crema sempre con movimenti circolari, poi posizionate le mani nella parte bassa e procedete come se voleste alzarli in maniera alternata. Mettete un piede di fronte a voi e pizzicottate i glutei per poi procedere con dei massaggi più energici.

Cellulite: i rimedi naturali. Esistono molti rimedi naturali fai da te contro la pelle a buccia d’arancia. Ad esempio, potete sciogliere del sale grosso all'interno di una vasca da bagno e immergervi totalmente (1 kg di sale circa e acqua a 40 °C). Un altro interessante metodo è quello di utilizzare i fondi del caffè, che hanno proprietà drenanti, per fare un massaggio. Mescolateli con un filo di olio di oliva e applicate sulla zona interessata. Infine, esistono tantissimi oli essenziali che possono aiutarci a contrastare questo problema. Fra i più efficaci quelli di limone, di betulla e di rosmarino, che si utilizzano per fare dei bagni tonificanti.


© Riproduzione riservata