Attualità Cina

Il virus dei maiali preoccupa i virologi

Un altro virus isolato in Cina, dai maiali passa all’uomo

Cina - La Cina è vicina e con essa il virus che dai maiali passa all'uomo. E' stata identificata una nuova influenza suina che, finora, non sarebbe ancora in grado di trasmettersi da persona a persona, ma avrebbe già compiuto il “salto di specie”, passando dai maiali agli esseri umani.

Gli scienziati che hanno studiato la nuova malattia – che hanno riassunto i risultati del loro lavoro in un articolo pubblicato sulla rivista scientifica “Proceedings of the National Academy of Sciences” (Pnas) – avvertono che bisognerà approntare e applicare immediatamente tutte le misure atte a contenere la diffusione del virus tra i suini e i lavoratori dell’industria della carne. Perché la paura è che anche questo virus – proprio come il nuovo coronavirus – prima o poi riesca mutare, trasmettendosi tra gli esseri umani e dando origine a una nuova pandemia, e trattandosi di un virus nuovo le persone potrebbero non avere alcuna difesa contro di esso, proprio come nel caso del “Covid-19”.

Il professor Kin-Chow Chang e i suoi colleghi dell’Università di Nottingham che hanno studiato la nuova suina – battezzata “G4 EA H1N1” (o, più semplicemente, G4) – hanno spiegato che il nuovo virus è in grado di crescere e moltiplicarsi nelle cellule che ricoprono le vie respiratorie degli esseri umani. Intanto G4 si è già dimostrato capace di passare dagli animali agli esseri umani.