Attualità Bologna

Gianni Morandi: A noi cantanti, dopo il Covid, non resta che zappare

Riflessioni amare

Gianni Morandi: A noi cantanti, dopo il Covid, non resta che zappare

Bologna - Dopo la lunga vacanza a Palermo, Gianni Morandi (Monghidoro, 1944) è tornato a casa e riflette sul futuro di chi fa il musicista di professione. "6 ottobre. Sono passati quasi otto mesi dall’ultimo concerto al Teatro Duse di Bologna. Ce n’erano in programma altri otto (con i biglietti già venduti) ma il Covid ci ha fermati. Poi, a parte il concerto senza pubblico per la televisione, ad Assisi, non ho quasi più cantato. Chissà quando si potrà ripartire.
Non mi resta che zappare la terra..." Conclude, Morandi, citando il credito fotografico. Che è di sua moglie Anna. 


© Riproduzione riservata