Benessere Post partum

Dieta dopo il parto: come dimagrire dopo la gravidanza

Dimagrire dopo il parto. Come perdere i chili accumulati durante la gravidanza? Ecco qualche consiglio.

Dieta dopo il parto: come dimagrire dopo la gravidanza

Quale dieta seguire dopo il parto? E' proprio a questa domanda che potete trovare risposta nell'articolo. In effetti sono molte le mamme che chiedono qual è la dieta post parto da seguire per perdere i chili in eccesso messi durante la gravidanza. Tornare in forma dopo la gravidanza non è di certo un traguardo irrealizzabile, ma ci vuole del tempo. Indubbiamente la gravidanza è un evento che impatta molto a livello emotivo nella vita di una donna. D'altronde ogni mamma dopo 9 mesi col pancione, una volta che ha messo al mondo il suo bambino desidera ritornare in forma. A volte però il percorso per il recupero della forma può presentare qualche ostacolo. Durante la gravidanza può accadere che la tiroide abbia uno stress ormonale e ciò può spiegare perchè si fatica a perdere peso.
In questo articolo troverete dei suggerimenti su come perdere peso in maniera sana dopo la gravidanza che in ogni caso non possono mai andare a sostituirsi alle indicazioni da parte del vostro medico o di uno specialista in materia. Questa dieta post parto può essere seguita con qualche accorgimento anche se decidete di allattare al seno perchè la produzione del latte deriva dagli ormoni e non dall'alimentazione. L'allattamento al seno non solo è salutare per il bambino ma può aiutare anche la neomamma a tornare in forma perché con l'allattamento si bruciano diverse calorie al giorno, in media circa 500 calorie al giorno.
In linea generale nella dieta post parto non è necessario che vi priviate dei vostri alimenti preferiti, stando ovviamente attente alle quantità. Ad esempio se avete voglia di qualcosa di dolce, un pezzetto di cioccolato purché sia fondente è l'ideale perché non solo soddisfa il palato ma è anche un alimento salutare ricco di antiossidanti. L'importante è quindi evitare di seguire una dieta drastica, piuttosto va seguita un regime dietetico equilibrato senza forzature e senza stress. Nel caso in cui la donna con la gravidanza abbia avuto un aumento importante di chili, ad esempio 10-12 a causa di un sovrappeso preesistente o di una alimentazione non corretta, è utile seguire un piano dietetico personalizzato che vi verrà formulato da uno specialista.

Una dieta post parto che può aiutare è la dieta mediterranea in quanto è completa da un punto di vista nutrizionale. In particolare con la frutta e la verdura, le carni magre ovvero quelle bianche, pesce e cereali facciamo un pieno di salute. Valgono poi delle regole generali in tema di alimentazione, ovvero sono da evitare o quantomeno limitare i grassi sia contenuti nei dolci che nei fritti e il condimento dei cibi con troppo sale che favorisce la ritenzione idrica. Oltre che la verdura e la frutta da consumare in abbondanza, anche il pesce la carne e i formaggi purché magri rivestono un ruolo importante da un punto di vista nutrizionale. In particolare se state allattando non è proprio il caso di seguire una dieta restrittiva piuttosto una dieta adeguata che fornisca a voi e al vostro bambino i nutrienti essenziali di cui ha bisogno.

Dieta dopo il parto: l'importanza dell'attività fisica
Fate movimento perché vi aiuterà senz'altro a recuperare la forma perduta anche dopo la gravidanza. Nei primi mesi è meglio evitare di sfiancarvi con gli esercizi addominali nè è necessario che vi iscriviate in palestra. Mettete il bambino nel passeggino e fate una camminata all'aria aperta, anche questa cosa semplice da fare può essere molto utile. Già soli 30 minuti per 5 volte alla settimana vi darà risultati. Prima di iniziare qualsiasi attività fisica però chiedete sempre consiglio al vostro medico. Più che la palestra potreste frequentare invece una piscina perchè il contatto con l'acqua non solo regala sensazioni di benessere ma aiuta a scolpire il fisico rendendolo più tonico e armonioso. Potrete seguire questo corso in piscina col vostro bambino. Potete anche familiarizzarvi con gli esercizi yoga per imparare a rilassare la muscolatura e respirare in maniera più consapevole. Utili anche gli esercizi per il pavimento palvico messo a dura prova da gravidanza e parto. I massaggi linfodrenanti possono aiutarvi invece a migliorare la circolazione a sciogliere il tessuto adiposo soprattutto se la gravidanza vi ha lasciato come ricordo cellulite cuscinetti e smagliature.

La dieta post parto: cosa mangiare
Mangiate in modo sano, quindi legumi cereali verdura frutta pesce e carne bianca. Come condimento utilizzate l'olio extravergine di oliva. Dopo la gravidanza è importante bere molta acqua per eliminare i gonfiori, soprattutto di gambe e piedi e per drenare i liquidi in eccesso. Da evitare invece gli alimenti troppo grassi quindi insaccati, fritture e dolci. Nei primi mesi post parto è meglio evitare anche molluschi e crostacei che possono provocare effetti allergici. Da evitare anche le bevande alcoliche e la caffeina.
Fate 5 pasti al giorno, quindi tre pasti principali e due spuntini. Questi ultimi sono importanti perchè ci aiutano a ridurre la distanza tra un pasto e l'altro e quindi a tenere sotto controllo il senso di fame. Lo spuntino ideale è a base di frutta fresca o cereali a vostra scelta. Aiutatevi anche con le porzioni che dovranno essere piccole e ricche di cibi sani.
Se state allattando avrete bisogno di cibi sani e proteici, quindi carne magra pollo o tacchino e fagioli. Il calcio lo potete assimilare tramite yogurt formaggi e latte. E' bene aggiungere anche alimenti quali salmone e trota ricchi di acidi grassi essenziali omega-3 che fanno bene anche alla salute del bambino.
Non fatevi ossessionare dalla bilancia. Una volta a settimana o ogni 2 settimane è più che sufficiente per monitorare i progressi della vostra dieta.
Bevete molta acqua e limitate il sale. Se state allattando bevete non meno 2 litri di acqua al giorno. Evitate invece le bibite gassate e le bevande alcoliche. L'acqua è importante non solo per l'idratazione, ma anche perché se siete disidratate farete più fatica a bruciare le calorie. Un piccolo segreto è bere un bicchiere di acqua ogni volta che allattate.
Dormite almeno 7 ore anche non continuative (magari approfittate del sonnellino del bebè recuperando qualche ora nel pomeriggio) perché un cattivo sonno facilita l'aumento di peso. Certo non sarà facile nei primi tempi, ma preparate il bebè a una routine base di bagno, lettura di una fiaba oppure una nenia per conciliare il sonno. Vedrete che col tempo imparerà quando è ora di andare a nanna.
Per tornare al peso prima della gravidanza potreste impiegare dai 6 mesi a un anno, pertanto non abbiate fretta, ma date tempo al tempo.


© Riproduzione riservata