Cultura Bologna

Bologna piange Paolo Pagani, della Trattoria Da Vito, amata da Guccini

La trattoria è da sempre frequentata da artisti del calibro di Lucio Dalla, Gianni Morandi, Luca Carboni, Roberto Vecchioni, Roberto Benigni

https://www.ragusanews.com/immagini_articoli/18-02-2022/bologna-piange-paolo-pagani-della-trattoria-da-vito-amata-da-guccini-500.jpg Bologna piange Paolo Pagani, della Trattoria Da Vito, amata da Guccini


Bologna - "La trattoria da Vito". Paolo era il figlio di Vito Pagani, ed è morto a 73 anni il 15 febbraio, 73 come gli anni della trattoria amata da Francesco Guccini (già residente in via Paolo Fabbri 43), ma non solo da lui. 

News Correlate

Paolo Pagani aveva 73 anni, gli stessi della trattoria che aveva ereditato dal padre Vito. Infatti, era nato lo stesso anno in cui suo papà decise di aprire il locale. La trattoria diventò ritrovo di moltissimi artisti. Tra questi c'era Francesco Guccini, che abitando in via Paolo Fabbri, viveva a due passi da via Mario Musolesi, prima di trasferirsi nel mulino di famiglia a Pavana. Tra i clienti abituali c'era poi anche Luca Carboni. Quest'ultimo aveva, tempo fa, raccontato che proprio da Vito osò portare, quando era ancora un ragazzino, un nastro con le sue canzoni a Lucio Dalla.

"La Trattoria Da Vito - ha raccontato tempo fa lo stesso Pagani - è stata fondata nel 1948. E anch'io sono nato in quell'anno. Mio padre Vito abitava alla Cirenaica, dove è poi sorta ed è tuttora in attività la trattoria. Prima cuoca: Rosa Fenara, mia madre, che ben presto mollò il lavoro di sarta. All'inizio era una mescita di vini per artigiani, negozianti, tipografi e i tanti operai, muratori, scalpellini e birocciai che, frenetici, si davano da fare per ricostruire un quartiere interamente distrutto dai bombardamenti degli Alleati che sganciavano le bombe sulla vicina ferrovia".

Tuttavia, continuava Pagani, "la seconda svolta arrivò all'inizio degli anni '70, con l'apertura del quotidiano Il Foglio, fondato e diretto dal professor Pedrazzi. Ben presto la più fervida intellighenzia bolognese (Bedini, Francesconi, Insolera, Panebianco e lo stesso Pedrazzi) cominciarono a frequentare la Trattoria Da Vito. A stretto giro di tempo varcarono la soglia della trattoria i maggiori uomini di spettacolo dell'epoca: Dario Fo e Franca Rame, Giorgio Gaber, Lucio Dalla, Francesco Guccini, Luca Carboni e tanti altri. E poi tanti politici, anche nazionali, come Craxi, sindacalisti e cooperatori. Nel 1966, più di 50 anni fa, sono subentrato a mio padre nella gestione della trattoria, dopa aver fatto i miei bravi studi con i maggiori luminari dell'Alma Mater". 

https://www.ragusanews.com/immagini_banner/1711106401-3-coop.gif

Alla trattoria da Vito si incontravano Lucio Dalla, Gianni Morandi, Luca Carboni, Roberto Vecchioni, Roberto Benigni. Storica la foto di Lucio Dalla, Roberto Vecchioni e Francesco Guccini nel locale. 


© Riproduzione riservata