Appuntamenti Modica

Carte in Dimora, visita guidata gratuita a Villa Spaccaforno l’8 ottobre

E per “Domeniche di carta”, il giorno dopo apre l’Archivio di Stato di Ragusa

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/23-09-2022/carte-in-dimora-visita-guidata-gratuita-a-villa-spaccaforno-l-8-ottobre-500.jpg Carte in Dimora, visita guidata gratuita a Villa Spaccaforno l’8 ottobre

 Modica - Sabato 8 ottobre l'Associazione Dimore Storiche Italiane inaugura "Carte in Dimora. Archivi e Biblioteche: storie tra passato e futuro", che affiancherà l'iniziativa "Domeniche di carta", promossa e patrocinata dal Ministero della Cultura, che da diversi anni organizza l'apertura di Biblioteche pubbliche ed Archivi di Stato, prevista quest'anno per domenica 9 ottobre. Oltre 80 archivi storici privati situati in castelli, rocche e ville saranno visitabili in tutta Italia: un viaggio nella storia del nostro Paese attraverso luoghi ricchi di preziose tracce del nostro passato. Guidati da proprietari e archivisti, i visitatori potranno vedere da vicino esemplari rari e di pregio di libri, carte, carteggi e manoscritti ascoltando la storia dei palazzi che li custodiscono e delle raccolte librarie, in molti casi ricche di collezioni bibliografiche antiche.

L'iniziativa, in collaborazione con l'Associazione nazionale Case della Memoria, vuole promuovere la conoscenza e la valorizzazione del nostro patrimonio archivistico e librario. In Sicilia, le biblioteche e gli archivi storici che si potranno visitare sono: il Palazzo ex Poste Centrali a Caltanissetta; il Palazzo degli Iris ad Acireale (CT); il Palazzo Lanza Tomasi a Palermo; e Villa Spaccaforno a Modica (RG). Questo il link per prenotare quest'ultimo appuntamento. Il giorno successivo, domenica 9 ottobre, sarà invece la volta di “Domenica di Carta", l’iniziativa ministeriale incoraggiata col medesimo intento: l'elenco dei luoghi è in continuo aggiornamento ed è consultabile a questa pagina. Sul territorio ibleo, l'appuntamento - sempre gratuito - è all'Archivio di Stato del Comune di Ragusa.


© Riproduzione riservata