Attualità Comiso

Comiso, la Regione acquista il cineteatro “Vona”

Costruito nel 1934, il cineteatro “Vona” rappresentò un luogo particolarmente importante per intere generazioni di comisani

Comiso, la Regione acquista il cineteatro “Vona”

Comiso - La Regione Siciliana finanzierà l'acquisto dello storico cineteatro “Vona” di Comiso. Lo ha deliberato il governo Musumeci, accogliendo la richiesta avanzata dal sindaco Maria Rita Schembari, nel maggio scorso. L’obiettivo del governo regionale è quello di acquisire la storica struttura, chiusa ormai dal 1993 che, oggi, necessita di massicci interventi di ristrutturazione, sottrarla al totale degrado e farne uno spazio di aggregazione sociale e culturale a disposizione del Comune.

«Con questo intervento non solo restituiamo un cinema a Comiso - luogo del quale il Comune è rimasto privo per troppo tempo - ma recuperiamo un pezzo della sua storia e della sua identità», commenta il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.

Costruito nel 1934, il cineteatro “Vona” rappresentò un luogo particolarmente importante per intere generazioni di comisani e, tra questi, lo scrittore Gesualdo Bufalino che, non a caso, lo citò più volte nei suoi romanzi e nei suoi racconti. Il finanziamento arrivato dalla Regione permetterà di acquisire tutti gli edifici del quadrilatero in cui si trova il cinema. Oltre che luogo di intrattenimento, il cineteatro “Vona” ospiterà anche attività di cineforum sia per studenti sia per appassionati.
Il cinema Vona era stato messo in liquidazione dalla S.E.S.A snc per la somma di € 280.000.


© Riproduzione riservata