Attualità La novità

Covid, tampone fai-da-te in farmacia a maggio: come funziona e quanto costa

Basta file in ambulatori e drive-in per ottenere il certificato di non positività e potersi muovere

Covid, tampone fai-da-te in farmacia a maggio: come funziona e quanto costa

 Roma - Nell’elenco dei dispositivi medici da banco pubblicato dal ministero della Salute è stato inserito un nuovo test rapido antigenico per l’autodiagnosi del Coronavirus, che consente a chiunque di eseguire il test in autonomia senza doversi più rivolgere all’Asp o a un laboratorio privato. Dunque riducendo gli assembramenti e velocizzando le pratiche burocratico-sanitarie, quando e dove si potrà tornare a spostarsi. Prodotto da un’azienda cinese, la Xiamen Boson Biotech, è importato in Ue da Technomed GmbH, società esperta in tecnologia medica con sede in Austria.

Il test sarà in commercio in Italia dalla prima settimana di maggio e potrà essere acquistato nelle farmacie e nei negozi che decideranno di distribuirlo: al momento non sono state date molte informazioni sul prezzo di vendita, che si aggirerebbe tra 6 e 8 euro. Un passo avanti verso la produzione a uso domiciliare anche di test molecolari, molto più affidabili, e sierologici, che rintracciano la presenza di anticorpi. A differenza del molecolare, che viene inserito in profondità nella cavità nasale per prelevare campioni di muco e saliva, il test rapido antigenico è meno invasivo perché richiede – come nel prodotto in questione – solo di essere strofinato all’interno delle narici, alla maniera di quelli attualmente eseguiti nelle farmacie.


© Riproduzione riservata