Attualità Scicli

Famiglia Cristiana: A Scicli è iniziato il dopo Montalbano

Scicli ha elaborato il lutto e pensa già al "dopo Montalbano": Cyrano, di Joe Wright sarà seguito da due nuovi film internazionali

Famiglia Cristiana: A Scicli è iniziato il dopo Montalbano

Scicli - "Montalbano sono, e non morirò mai". E' il titolo del pezzo apparso stamani su Famiglia Cristiana a firma di Antonio Sanfrancesco in cui si racconta come il territorio stia elaborando il lutto per la fine dello sceneggiato televisivo "Il Commissario Montalbano". Nel racconto del Commissario che "cresce, cambia, mentre l'Italia si arrabbatta, metà dovere e metà fortuna, come canta De Gregori", Antonio Sanfrancesco individua il vero personaggio di successo della serie: il paesaggio, lucidamente colto, nella fiction televisiva, dal regista Alberto Sironi, scomparso nell'estate 2019, poco dopo Andrea Camilleri. 

E mentre il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, fa appello alla Palomar di Carlo Degli Esposti perchè produca l'ultimo episodio, tratto dall'inedito postumo di Camilleri, "Riccardino", a Scicli Peppe Savà spiega come la giunta Giannone, grazie alla Film Commission, abbia già elaborato il lutto mettendo in cantiere due nuovi film di respiro internazionale, dopo il "Cyrano" di Joe Wright. In questi anni, grazie all'apertura dei siti culturali, a Scicli sono stati creati posti di lavoro per giovani laureati disoccupati, al punto che la città è diventata modello per il resto d'Italia. "A Scicli con la cultura si mangia, eccome", conclude Famiglia Cristiana. 


© Riproduzione riservata