Attualità

Giornalisti: arcivescovo di Palermo, siano liberi e onesti

https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-01-2022/1643023810--news-ragusa.jpg&size=752x500c0 Giornalisti: arcivescovo di Palermo, siano liberi e onesti

PALERMO, 24 GEN "Il web accoglie diverse vie di comunicazione a servizio dell'annuncio del Vangelo che deve essere offerto a tutti e una Chiesa che si dota di un nuovo sito web è una Chiesa che custodisce questa consapevolezza, quella del saper comunicare per incontrare e per raccontare sia le attività del vissuto ordinario (penso, ad esempio, alle attività delle diverse comunità e delle aggregazioni laicali) che i momenti forti del cammino, come ad esempio quello che stiamo vivendo segnato dall'itinerario sinodale, e a tutti gli eventi che possono interessare la comunità cristiana nella storia". Lo dice l'arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice, nel giorno in cui è online il nuovo sito dell'arcidiocesi e in cui la Chiesa fa memoria di San Francesco di Sales, Patrono dei Giornalisti.
    "Una sezione del nostro sito web aggiunge è dedicata all'informazione e chi è chiamato a informare deve sempre essere un annunciatore della verità. Chi opera nel campo dell'informazione da giornalista deve possedere, come prima nota caratteristica, quella di essere un testimone di libertà (ad esempio, libertà da tutti quei gruppi di pressione che tendono a orientare l'informazione). Solo che è libero sottolinea Lorefice può aiutare a leggere i tempi, gli eventi, i segni che sono contenuti nella storia, ecco perché c'è bisogno di una grande rettitudine intellettuale oltre che di una grande libertà. Conosciamo tanti professionisti che sono stati onesti, che non si sono piegati a nessun condizionamento, che hanno aiutato lettori e telespettatori a leggere gli eventi proprio perché erano liberi, onesti. Tutti devono essere messi in condizione di conoscere i fatti e gli eventi (distinguendo una vera notizia da una fake news), proprio per questo c'è bisogno di professionisti onesti, liberi, seri e competenti. Chi informa conclude l'arcivescovo di Palermo tenga sempre presente la responsabilità verso il bene comune e l'impegno di ogni persona a costruire la città umana attraverso i valori della pace, della giustizia, della corresponsabilità". (ANSA).
   


© Riproduzione riservata